Frame di Lorenzo Barberis

FINO AL 28 SETTEMBRE A VENEZIA VA IN MOSTRA IL TALENTO DI LORENZO BARBERIS.

A soli 23 anni la produzione di Lorenzo Barberis conta oltre cinquanta opere dove volti e figure umane, scomposte in piani prospettici, predominano la scena.

Dopo Torino e Londra le pitture del giovane Lorenzo Barberis, classe 1994, arrivano a Venezia. La personale dell’artista torinese è proposta dalla Galleria AccorsiArte presso Palazzo Priuli Bon in Campo San Stae e propone 10 dipinti inediti del ventitreenne torinese.

Lorenzo Barberis, scoperto dalla gallerista Daniela Accorsi, ha avuto un impulso creativo notevole nel corso dell’ultimo anno: da tele di medie dimensioni la sua attenzione si è spostata su formati più grandi, ha aumentato la complessità costruttiva della rappresentazione visiva e aggiungendo valore espressivo alle pitture con sculture in bronzo e in ceramica.

Lo stile Barberis si contraddistingue per colori materici, per la scomposizione delle figure in piani prospettici, per elementi ricorrenti quali i volti, gli occhi e la luce di un lampada.

Lampade accese, lampadine rotte, coni d’ombra e fasci luminosi non mancano mai nei quadri di Barberis, come a indicare realtà e immaginazione in cui si muove l’animo umano, i si e i no a cui la vita non ci sottrae.

La gallerista Daniela Accorsi parla di una vera e propria scoperta, un talento su cui crede e nel quale legge un modernismo incredibile. “Nell’ultimo quadro, L’Umanità,” afferma Accorsi, emerge un racconto sempre più ricco e complesso, vedo un Veronese in chiave moderna”.

Ispirati dallo studio dei Maestri delle avanguardie artistiche novecentesche, i lavori di Barberis presentano uno stile autentico e già visibilmente consolidato: l’astrazione delle immagini, il rifiuto delle leggi prospettiche, del volume e del chiaroscuro, l’uso espressivo e costruttivo del colore reso con vigore tecnico, connotano un espressionismo astratto identificativo della sua poetica.

Negli straordinari dipinti di Barberis l’occhio di chi guarda non segue uno schema visivo definito, bensì strade percettive in grado di fornire sempre nuove visioni libere da qualsiasi schema mentale, questo grazie ad una stesura casuale del colore che l’artista fa colare da barattoli direttamente sulla tela in maniera spontanea.

FRAME di Lorenzo Barberis
fino al 28 settembre da martedì a sabato dalle ore 11 alle ore 19
Galleria AccorsiArte – Palazzo Priuli Bon, Campo San Stae, Santa Croce 1979, Venezia
Ingresso gratuito

Lorenzo Barberis

Nato a Torino nel 1994, il giovane pittore piemontese, dopo aver frequentato studi artistici, si laurea nel 2016 presso l’istituto Europeo per il Design di Torino.

Sensibile al mondo dell’arte fin dai primi anni dell’infanzia grazie ad un ambiente familiare che da tradizione coltiva una forte passione per le arti e la cultura, trova la propria strada nell’arte e piena espressione artistica nella pittura.

Nel novembre 2016 espone la sua prima personale presso gli spazi della Galleria AccorsiArte a Torino, in concomitanza alla Fiera d’arte torinese Artissima.

Nel 2017 oltre alla sua personale presso Accorsi Arte è presente, sempre con una personale a Le Dame Gallery di Londra.

Condividi su:
Facebooktwitterlinkedinmail

Rispondi

avatar