Archivi tag: Verona

CONFERENZA SUL MONDO DEI FREELANCE A VERONA

Da tutta Europa a lezione di piattaforme cooperative e soluzioni per freelance.

A Verona il 7 e l’8 marzo si terrà “Freelancers, community and cooperation across Europe”, conferenza internazionale il cui scopo è quello di dare valore al lavoro dei freelance. L’evento è organizzato da Doc Servizi, presso la sede nazionale.

La due giorni vedrà al centro del dibattito le problematiche dei freelance nei diversi paesi europei, come gli aspetti normativi di un mercato del lavoro in veloce mutamento, le best practice e la capacità di innovazione sociale offerte dal mondo della cooperazione.

Un focus particolare sarà dato al modello Doc Servizi, realtà nata a Verona ed oggi distribuita in tutta Italia con 8.000 professionisti organizzati in piattaforma cooperativa.

«Stiamo estendendo l’esperienza accumulata, a partire dagli anni ’90, nel dare tutela e garanzie al lavoro discontinuo dello spettacolo – spiega Demetrio Chiappa, Presidente di Doc Servizi – alle professioni stravolte dalla sharing economy e ai freelance nati con l’industria 4.0. Uniamo il meglio della tradizione cooperativa con la forza innovativa delle piattaforme digitali».

In linea con la filosofia del platform cooperativism (cooperare, includere, innovare) nata negli Stati Uniti nel 2014, secondo il presidente di Doc Servizi le piattaforme digitali cooperative possono rappresentare uno strumento efficace di collaborazione e condivisione tra gli associati che svolgono professioni freelance, allo scopo di combattere la polverizzazione del lavoro e ridistribuire equamente il valore dell’intermediazione.

Alla conferenza internazionale saranno presenti i rappresentanti di Gildedsplinters (ideation platform inglese), SMartDe (cooperativa di freelance di Berlino), i francesi di Coopaname e da Barcellona Calidoscoop.

Mentre la prima giornata sarà dedicata ad incontri tematici, venerdì 8 marzo, alla mattina, è previsto il dibattito in plenaria aperto a tutti, previa registrazione.

«Abbiamo voluto portare a Verona alcune delle realtà europee più importanti che lavorano con i freelance, come noi, per condividere soluzioni, dare vita a nuovi progetti e collaborazioni», conclude Chiappa.

Per maggiori informazioni: 

Doc Servizi

LEGNO&EDILIZIA CONCLUSA CON SUCCESSO

Si è conclusa con buon esito l’11^ edizione di Legno&Edilizia.

Sono stati 21.000 i visitatori presenti nei quattro giorni della biennale Legno&Edilizia, 11^ Edizione della mostra internazionale sull’impiego del legno in edilizia che ha avuto luogo presso la Fiera di Verona.

La manifestazione ha difatti registrato quest’anno un lieve incremento grazie alla compresenza della prima edizione di EcoHouse, esposizione di materiali e tecnologie per la sostenibilità e il risparmio energetico nell’edilizia.

Ado Rebuli, presidente della società Piemmeti, controllata di Veronafiere e organizzatrice dell’evento ha affermato Siamo soddisfatti dell’interesse dimostrato dal pubblico costituito in gran parte da operatori professionali. Interesse riscontrato anche dagli espositori che hanno avuto significativi contatti commerciali”.

Sui 25.000 mq di due padiglioni le 180 aziende espositrici di Legno&Edilizia hanno portato le ultime tecnologie in fatto di macchine e impianti per la lavorazione del legno, case prefabbricate, tetti, pareti, pavimenti, essenze di pregio, segherie, studi di progettazione, materiali e accessori, a cui si sono unite le proposte di imprese operanti nel campo della sostenibilità energetica, della Domotica e delle energie rinnovabili.

Per gli elevati contenuti qualitativi e innovativi della manifestazione, Legno&Edilizia ha contato sul patrocinio di organismi come ENEA, Kyoto Club, Coordinamento FREE, AIEL, Legambiente, FIRE, Assocosma, Anfus, Italia Solare.

Per maggiori informazioni: Legno&Edilizia

agricoltura bio

FESTA DEGLI AGRICOLTORI BIODINAMICI VENETI: GIORNATA DI SCAMBIO PER PARLARE DI AGRICOLTURA BIODINAMICA VENETA

Una giornata rivolta agli agricoltori biodinamici e alle loro famiglie, ma anche agli agricoltori biologici interessati al metodo biodinamico. E’ il primo evento che viene organizzato per parlare di agricoltura biodinamica veneta ascoltando le esperienze reali degli agricoltori.

L’Associazione produttori biologici e biodinamici del Veneto (AVEPROBI) e il Gruppo Arena biodinamica, in collaborazione con l’Associazione biodinamica italiana, Demeter e La Biolca hanno organizzato per Domenica 24 giugno 2018 alle ore 10.00 presso l’agriturismo Corte all’Olmo in via Belfiore a Verona “la Festa degli agricoltori biodinamici veneti”, una giornata di scambio per parlare di agricoltura biodinamica veneta.

Una giornata rivolta agli agricoltori biodinamici e alle loro famiglie, ma anche agli agricoltori biologici interessati al metodo biodinamico.

I rappresentanti delle maggiori organizzazioni italiane legate alla biodinamica porteranno il loro saluto poi saranno gli agricoltori a prendere la parola per portare la loro esperienza concreta e pratica legata dell’agricoltura biodinamica nel territorio veneto.

Durante tutto lo svolgimento della Festa sarà inoltre disponibile un punto ristoro con prodotti agricoli biodinamici coltivati dagli agricoltori del gruppo Arena biodinamica. E’ il primo evento che viene organizzato per parlare di agricoltura biodinamica veneta ascoltando le esperienze reali degli agricoltori.

Ormai le realtà presenti sono tante e tali da portare un grande valore aggiunto all’agricoltura veneta, che si è resa necessaria una FESTA per far conoscere questa realtà produttiva che sta dando grandi soddisfazioni agli agricoltori.

Precisiamo che la festa è rivolta esclusivamente ad agricoltori e produttori biologici e biodinamici (e loro familiari), ma non a consumatori e/ o altri operatori economici.

Chi fosse interessato a parteciparvi deve fornire una preiscrizione inviando semplicemente una email all’indirizzo: info@aveprobi.org specificando nome e cognome, numero partecipanti, e tipologia azienda (biologica o biodinamica).

Coordinatore dell’evento: Dr Adriano Zago info@adrianozago.eu

L’Agriturismo Corte all’Olmo:

L’Azienda agricola Corte all’Olmo che si estende su circa 180.000 metri quadrati di terreno, è ubicata a Cà di David Verona, a soli 9 chilometri dal centro città. Nella proprietà insiste un fontanile, un punto in cui l’acqua delle falde affiora alla superficie, formando una polla limpida e pulita che si mantiene ad una temperatura costante (10/15°C) in ogni stagione dell’anno. Dal 1999, l’azienda produce solo con il sistema biologico, e questo ha favorito un ripopolamento spontaneo della fauna e della flora: si incontrano cinciallegre, cardellini, una coppia di falchi una famiglia di upupe, lepri, fagiani, il martin pescatore, e una vegetazione autoctona varia ed abbondante. La Corte all’Olmo, a discapito della crescente urbanizzazione e industrializzazione, propone un ambiente naturale, in cui è praticata l’agricoltura biologica: si coltivano kiwi, pesche, mele, pere albicocche, prugne, susine, cachi, un produttivo orto familiare, piante officinali e animali da cortile e due asini.

libri della buonanotte urbs picta

VERONA, DUE TORRI HOTEL: IL NUOVO “LIBRO DELLA BUONANOTTE”

Aneddoti, storie, racconti di viaggio e itinerari alla scoperta di Verona: è il regalo che i clienti del Due Torri Hotel troveranno direttamente in camera. La collana “Libri della Buonanotte” si arricchisce di un nuovo titolo: “Urbs picta”.

Natale è alle porte, è tempo di pensare ai regali: il Gruppo Duetorrihotels ha già in mente una sorpresa, che i clienti dei suoi Luxury Hotel potranno trovare comodamente in camera. Sono stati pubblicati gli ultimi titoli dei “Libri della Buonanotte”, appartenenti alla collana editoriale realizzata da Edizioni Minerva: ognuno è dedicato a una delle città d’arte dove il Gruppo è presente, Bologna, Verona, Firenze e Genova e per la prima volta anche Milano.

I “Libri della Buonanotte” sono un’esclusiva Duetorrihotels: preziose occasioni per entrare in contatto con aspetti meno noti, curiosità, punti di vista e idee che permettono di stringere un legame più autentico con la città: un soggiorno negli hotel del Gruppo diventa così un’esperienza a tutto tondo, un’immersione in un contesto artistico e storico unico. Gli hotel sono ospitati a sua volta all’interno di edifici di grande raffinatezza e palazzi storici ricchi di opere d’arte e dettagli esclusivi, anche grazie ai progetti di rinnovamento e recupero avviati da Duetorrihotels.

I “Libri della Buonanotte”, in italiano ed inglese, regalano un momento di scoperta privilegiato. E così possiamo riconoscere le pitture murali e gli affreschi nel borgo di Verona, uno degli aspetti meno noti e affascinanti della città, attraverso “urbs picta”.

Il progetto editoriale ha già dato alle stampe altri Libri della Buonanotte, che anno dopo anno accompagnano il sonno degli ospiti degli hotel.

Due Torri Hotel*****, Verona: l’esplosione di bellezza delle pitture murali

Non tutti sanno che Verona viene chiamata, tradizionalmente, “urbs picta”, cioè “città dipinta”: merito del ricchissimo patrimonio di antiche pitture murali, interne ed esterne, che la trasformano in una galleria d’arte. Nelle cronache dei secoli scorsi i viaggiatori forestieri raccontavano la meraviglia suscitata dalle facciate affrescate. Erano centinaia le case che ostentavano decorazioni, talora molto semplici, altre volte più elaborate: addirittura, nel Cinquecento, questa pratica era comune in tutti i ceti sociali e in tutti i quartieri cittadini.

Uno degli esempi migliori sono le Case Mazzanti, in piazza Erbe, tra i palazzi più antichi della città. Un passato che rivive e ritrova i suoi colori grazie a “Urbs picta”, scritto da Maria Teresa Ferrari: un volume che appartiene alla collana dei Libri della Buonanotte di Edizioni Minerva, e che gli ospiti del Due Torri Hotel, 5 stelle scaligero, avranno il piacere di trovare come dono di Natale.