Archivi tag: sport

Sci

WEEKEND DI SPORT CON BEBE VIO A CORTINA D’AMPEZZO

Dal 21 al 25 marzo, per il secondo anno consecutivoCortina ospiterà la campionessa paraolimpica di scherma Bebe Vio e i ragazzi della sua associazione art4sport.

Anche quest’anno le realtà del territorio ampezzano sono pronte ad accogliere Bebe Vio e i 25 ragazzi di art4sport Onlus, associazione nata nel 2009, a seguito della vicenda personale della campionessa paraolimpionica, per promuovere lo sport come terapia per il recupero fisico e psicologico di bambini e ragazzi con protesi agli artiQuello di art4sport è un aiuto concreto che, grazie al supporto economico e pratico/organizzativo alle famiglie dei giovani, gli permette di continuare a giocare, divertirsi e socializzare attraverso l’attività sportiva. Sensibile a queste tematiche, la Scuola Sci Cortina ha messo a disposizione di art4sport per il secondo anno consecutivo maestri di sci specializzati nell’insegnamento di questa attività a ragazzi con disabilità motorie. Le giornate dedicate a questa iniziativa inizieranno mercoledì 21 marzo e termineranno domenica 25 marzo.

Il presidente della Scuola Sci Cortina Giovanni Alverà spiega:

«Anche quest’anno abbiamo voluto fortemente dare vita, insieme a partner, ristoratori, aziende e tante realtà del territorio, a questo importante appuntamento di sensibilizzazione nei confronti dello sport inclusivo. La conca ampezzana sarà così nuovamente teatro, per cinque giorni, di numerosi appuntamenti, tutti volti a lanciare un forte messaggio di positività, all’insegna della condivisione della passione per la pratica sportiva».

Un ricco calendario di appuntamenti, tra cui alcuni aperti al pubblico, e attività sportive sarà l’occasione per sensibilizzare sul tema “sport e disabilità”.


Programma delle giornate:

Mercoledì 21 marzo

Ore 18.30: Aperitivo di benvenuto presso la Scuola Sci Cortina, con mostra dei disegni degli alunni della Scuola Primaria Duca d’Aosta di Cortina d’Ampezzo, che hanno disegnato i pettorali per la gara di sci di sabato 24 marzo.


Giovedì 22 marzo

Sci presso la Ski Area Socrepes.


Venerdì 23 marzo

Sci presso la Ski Area Socrepes.

Ore 19.00: Incontro “Bebe Vio dialoga con il rugbista Martín Castrogiovanni”, da sempre impegnato nel sociale, presso il Park Hotel Faloria.

Sabato 24 marzo

Ore 11.00: 2° trofeo art4sport presso la Ski Area Socrepes. Organizzato in collaborazione con Fondazione Cortina 2021, vedrà i ragazzi dell’associazione partecipare come capitanini di una grande gara a squadre.

Ore 18.00: Fiaccolata presso la Ski Area Socrepes.


Domenica 25 marzo

Mattinata dedicata all’arrampicata presso l’area delle Cinque Torri insieme alle Guide Alpine di Cortina.


Per informazioni: www.scuolascicortina.com

0436 2911

info@scuolascicortina.it

Fonte: Omnia relations

Ski

CORTINA: UN FINE SETTIMANA TRA SPORT E FORMAZIONE

Da venerdì 16 a domenica 18 marzo, la Regina delle Dolomiti ospiterà la 14^ edizione della MBA Ski Cup, competizione organizzata dallo SKI Club della SDA Bocconi School of Management che ha finalità di formazione non solo sportiva.

Durante il weekend del 16-18 marzo si terrà a Cortina d’Ampezzo la 14^ edizione della MBA Ski Cup, competizione organizzata dallo SKI Club della SDA Bocconi School of Management in cui studenti, alumni e docenti si sfideranno sulle piste che dovranno ospitare i Mondiali 2021. Il fine settimana non sarà solo un’occasione per praticare sport, ma anche per fare networking e promuovere nuove iniziative di business.

Per il secondo anno consecutivo sarà proprio Cortina, quindi, ad accogliere oltre 100 studenti della SDA Bocconi School of Management, nonché docenti, alumni e alcuni rappresentanti di altre prestigiose business school internazionali per tre giorni all’insegna del networking e della formazione, con in più un tocco di competizione sportiva. L’appuntamento ampezzano chiude il calendario annuale delle iniziative dello Ski Club della SDA Bocconi, caratterizzato da momenti sportivi che vengono organizzati anche, e soprattutto, con l’obiettivo di raccogliere fondi per mettere a disposizione una borsa di studio ad un candidato MBA, appassionato di sci e di snowboard, che si sia distinto per le sue capacità professionali e accademiche. Durante i tre giorni gli studenti avranno modo di confrontarsi e di mettere in pratica tutto ciò che hanno imparato nel corso delle lezioni, ma anche di fare networking e promuovere nuove opportunità di business.

Tra le attività in programma il sabato sera, presso l’Hotel Savoia si svolgerà un momento di approfondimento intitolato Using Business to inspire and implement solutions to environmental crisis (“Utilizzare il business per ispirare e implementare soluzioni alla crisi ambientale”) con la partecipazione di esponenti di Patagonia. L’evento è in programma al Grand Hotel Savoia, mentre la gara di sci si svolgerà invece sulla pista di Rumerlo, la stessa che ospiterà anche i Mondiali di sci alpino del 2021.

Valerio Giacobbi, Assessore al Turismo e all’Ambiente di Cortina sostiene:

“Siamo felici che anche quest’anno Cortina sia stata selezionata dalla SDA Bocconi School of Management per essere la cornice di questo prestigioso evento. Riteniamo che Cortina sia un luogo che ben coniuga il tema della “formazione in vacanza” e siamo certi che le giornate tra le Dolomiti potranno offrire tanti stimoli preziosi per l’attività di ogni partecipante”.


Inoltre Paula Ninger, presidente della SDA Bocconi Ski Club, dichiara:

“Lo Ski Club della SDA Bocconi è molto lieto di ospitare a Cortina la 14^ edizione della Ski Cup. Le celebri piste cortinesi e i paesaggi montani mozzafiato danno vita all’ambiente ideale per incoraggiare le relazioni tra i business leader del futuro, attraverso un weekend composto da una gara di sci, occasioni di networking e da un incontro dedicato alla sostenibilità ambientale. Siamo entusiasti di esplorare tutto ciò che Cortina può offrire, insieme ai nostri sponsor Jaguar Land Rover, Ferrari Trento, Patagonia e Red Bull”.

 

Fonte: Bocconi alumni, Omnia relations

cortina

CORTINA, 9-10 MARZO: UN WEEKEND ALL’INSEGNA DELLE DONNE E DELLO SPORT

Venerdì 9 e sabato 10 marzo 2018 si svolgerà a Cortina d’Ampezzo un weekend dedicato esclusivamente alle donne e allo sport.

In occasione del weekend dell’8 marzo, Giornata e Festa Internazionale della donna, Cortina si tingerà di rosa e si animerà grazie a molteplici iniziative tutte al femminile. Il più importante evento itinerante dedicato alla montagna arriverà infatti a Cortina proprio il 9 e 10 marzo in occasione di questa importante giornata, dando vita a un Rifugio inteso come spazio aperto all’informazione e al dibattito sui grandi temi e sulle sfide odierne e future della montagna e della donna.

L’evento inizierà con il dibattito “La sfida delle donne” che il 9 marzo, alle 18.15, vedrà protagonista l’attrice Ambra Angiolini, una fra le firmatarie del manifesto nato per promuovere un nuovo equilibrio tra uomini e donne sul lavoro, e Evelina Christillin, presidente dell’ENIT (Agenzia Nazionale Italiana del Turismo) e del Museo Egizio nonché consigliere FIFA.

Un fine settimana declinato al femminile che vedrà coinvolti anche gli hotel, i ristoranti e le pasticcerie della Regina delle Dolomiti, che per l’occasione sorprenderanno le donne con proposte di soggiorno dedicate e sfiziose creazioni culinarie, sia in centro che in quota.

Il 10 marzo l’evento verterà invece su incontri incentrati sulla montagna e sullo sport.

Alle 18 si parlerà di “Sci senza confini” con il pluricampione Kristian Ghedina, ma anche dell’ambiente montano inteso come territorio da salvaguardare, mantenendo però anche un occhio al futuro: l’amministratore delegato di Cortina 2021 Paolo Nicoletti illustrerà infatti i progetti in vista dei Mondiali di sci ampezzani che si terranno proprio nel territorio stesso nel febbraio 2021.

A seguire, l’alpinista Hervé Barmasse parlerà de “La mia vita tra zero e Ottomila”, un’intensa esplorazione, realizzata anche per immagini, del suo modo di intendere la montagna e l’alpinismo.

Fonte: Cortina

Trekking Urbano 2017

TREKKING URBANO: UNA SANA COMBINAZIONE DI FITNESS E CULTURA PER TUTTE LE ETA’

Trekking Urbano è una nuova forma di turismo originale e sostenibile, ma anche sport dolce, praticabile da grandi e bambini. E si può praticare tutto l’anno.

Il Trekking Urbano è un nuovo modo di fare turismo, meno strutturato e lontano dai circuiti più conosciuti. Un turismo sostenibile e “vagabonding”, più libero e ricco di sorprese che privilegia gli angoli più nascosti e meno noti delle città d’arte italiane. Il trekker urbano, attraverso itinerari studiati da esperti, ha la possibilità di vivere un’esperienza di viaggio unica, coniugando la possibilità di immergersi nell’arte e nella natura, facendo sport.

Oltre ad essere un’attività che fa bene al fisico e alla mente, il trekking urbano fa bene alle città perché permette di decongestionare le zone attraversate dai flussi turistici tradizionali, allargare il raggio delle visite alle aree più periferiche dei centri urbani e prolungare i soggiorni.

Il trekking urbano è un tipo di turismo sportivo particolarmente adatto alle città d’arte. Consiste in visite a piedi nelle zone meno conosciute dei centri storici, ed è quindi una proposta turistica a basso impatto ambientale capace di decentrare, rallentare e destagionalizzare i flussi dei visitatori. Ha inoltre la caratteristica di proporre uno stile di vita più salutare e la riscoperta delle bellezze meno conosciute della propria città.

Il 2017 peraltro, è stato dichiarato dall’ONU “Anno Internazionale del Turismo Sostenibile”, riconoscendo e aumentando la consapevolezza verso le tematiche ambientali, con lo scopo di far diventare sempre di più il turismo motore per lo sviluppo reale, sostenibile e sempre più responsabile.

Nato a Siena nel 2002 il Trekking Urbano, è uno sport dolce, adatto a tutte le età. Gli itinerari sono differenziati per lunghezza e per difficoltà al fine di poter essere percorsi sia da persone allenate che da trekker meno esperti.

La XIV GIORNATA NAZIONALE DEL TREKKING URBANO si svolgerà il 31 ottobre 2017 e avrà come tema “A passo di trekking tra misteri e leggende…”.
Le precedenti giornate dedicate al Trekking Urbano hanno riscosso un sempre crescente successo sia in termini di partecipazione che di risonanza sui media, tanto che nel 2016 sono stati più di 50 i comuni che hanno proposto questa forma di turismo.

Ogni momento dell’anno è adatto per provare l’esperienza del Trekking Urbano. Di giorno o di notte, d’estate o d’inverno. A differenza del trekking praticato nei campi e nei boschi, infatti, quello in città può essere praticato, seguendo gli itinerari proposti, con qualsiasi condizione meteorologica e in qualsiasi momento della giornata.

Inoltre è un’attività che oltre a far bene allo spirito e alla mente, permette di mantenersi in forma. Camminare a passo sostenuto per almeno 20 minuti consente, infatti, di bruciare circa 150 kilocalorie; di allontanare i rischi, legati a ipertensione, osteoporosi e di curare le conseguenze della vita sedentaria come stress, ansietà, depressione. Gli itinerari proposti dalle città che in questi anni hanno aderito alla Giornata Nazionale del Trekking Urbano hanno una durata media che varia da una a quattro ore, consentendo a chi li percorre di bruciare da un minimo di 450 kilocalorie (percorso di un’ora) a un massimo di 1.800 kilocalorie (percorso di quattro ore) per volta.

Informazioni www.trekkingurbano

 

MTB Marathon World Championship

3EPIC CYCLING ROAD – 3 giugno, nel panorama delle Tre Cime di Lavaredo, scenario del prossimo UCI 2018 MTB MARATHON WORLD CHAMPIONSHIP

LA 3EPIC CYCLING ROAD SEGNA L’INIZIO DEL PERCORSO DI AVVICINAMENTO ALL’UCI 2018 MTB MARATHON WORLD CHAMPIONSHIP.
A fare da sfondo, alla Grandonnèe delle Dolomiti in programma il 3 giugno, sarà il panorama suggestivo delle Tre Cime di Lavaredo.

Comincia nel migliore dei modi il cammino di avvicinamento all’UCI 2018 MTB Marathon World Championship, con un record di iscritti alla seconda 3Epic Cycling Road, la Grandonnèe delle Dolomiti, in programma il 3 giugno, che ha triplicato il numero dei partecipanti confermandosi un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati delle due ruote e non solo.

Per l’occasione verrà ricordata la prima salita in bicicletta alle Tre Cime di Lavaredo (8 giugno 1967) che coincise con la 19esima tappa delle 22 previste del 50° Giro D’Italia, al traguardo Felice Gimondi precedette Eddy Merckx e Motta, ma la tappa venne annullata per irregolarità.

Altra data che sarà celebrata è il 27 luglio 1927, quando si è svolto il primo Mondiale di ciclismo in cui amatori e professionisti furono divisi in due categorie distinte, considerata la nascita del ciclismo professionistico.

Per un evento sportivo così ricco di iniziative e significati non poteva mancare uno sportivo di grande valore come il trevigiano Daniele Cesconetto, ultramaratoneta, noto per le sue imprese nonché grande appassionato di bicicletta. Cesconetto infatti ha il tatuaggio di un Leone delle Fiandre in ricordo del suo ritorno dal Belgio sulle due ruote: una settimana di pedalata per un totale di 1.400 chilometri.
La sera del 2 giugno, il runner trevigiano partirà a piedi da Auronzo di Cadore per percorrere 80 chilometri e ritornare la mattina seguente a dare il via alla Grandonnèe. Successivamente, sempre a piedi, ne raggiungerà il punto di arrivo, il rifugio Auronzo, totalizzando 108 chilometri.

La 3Epic Cycling Road sarà il primo di una serie di appuntamenti con le due ruote. Dal 1 al 3 settembre è prevista la 3Epic Adventure Race (Mountain Bike specialità Marathon) mentre il 2018 si inaugura a fine gennaio con la 3Epic Winter Ride (Fat Bike sulla neve) e a giugno prenderà il via per la terza edizione della 3Epic Cycling Road.

Molte altre saranno le iniziative e le attività che daranno vita ad un lungo ed entusiasmante percorso di accompagnamento all’UCI 2018 MTB Marathon World Championship. Il suggestivo territorio del Cadore per la bellezza e scenografia dei paesaggi è stato scelto anche per girare alcune scene di Red Cup, spin-off della celebre saga cinematografica di Star Wars, e proprio questi luoghi saranno attraversati ed ammirati durante gli eventi 3Epic da tutti gli amanti della bicicletta, della natura e della montagna.

Tutti gli eventi ciclistici in programma passeranno da Misurina, dove, incastonato a 1.780 metri di altitudine nel cuore delle Dolomiti, si trova l’Istituto Pio XII, l’unico centro in Europa per la diagnosi, la cura e la riabilitazione dell’asma infantile in alta quota sfruttando un microclima unico e salutare.

Gli eventi 3Epic diventano un’occasione per vivere il viaggio con piacere e passione, tra sport, natura, ambiente e leisure: le due ruote permettono d’immergersi nella natura fino a farne una seconda pelle. Il Cadore, inoltre, abbina al fascino dell’ambiente ed al suo microclima particolarmente salubre, anche servizi funzionali e strutture che molte realtà sportive scelgono a partire dai raduni di grandi Club di Serie A come S.S. Lazio e SPAL, fino ad ospitare eventi di canoa, corsa in montagna e sci, rendendolo un vero di punto di riferimento per gli sport outdoor.

Fonte: http://www.sgplus.it/