Archivi tag: fotovoltaico

energie rinnovabili

ENERGIE RINNOVABILI: CRESCITA RECORD NEL FOTOVOLTAICO

Le energie rinnovabili arriveranno a coprire i due terzi della potenza elettrica mondiale. Il 2016 ha visto una crescita del 50% nel fotovoltaico.

Siamo entrati nell’Era del solare. Nel 2016, per la prima volta, i nuovi megawatt del fotovoltaico hanno superato quelli del carbone e il solare ha aumentato la sua capacità produttiva del 50%. L’assieme delle fonti rinnovabili ha così assicurato i due terzi della nuova potenza elettrica installata nel mondo. I numeri vengono dal rapporto Renewables 2017 dell’Iea (International Energy Agency) e mostrano un cambiamento che continua a stupire per la continua accelerazione. Le rinnovabili sono già arrivate al 24% del totale dell’elettricità prodotta nel mondo e nel 2022 raggiungeranno il 30% preparandosi al sorpasso sul carbone: nel 2022 le fonti pulite forniranno una quantità di elettricità equivalente a quella consumata da Cina, India e Germania sommate insieme.

A tirare la volata al fotovoltaico è l’exploit della Cina che è diventata l’azionista di maggioranza del settore conquistando la metà del mercato globale. Pechino ha già superato l’obiettivo fotovoltaico posto per il 2020 e raggiungerà quello dell’eolico onshore con un anno di anticipo. Ma l’India insegue: raddoppierà la sua dotazione di rinnovabili entro il 2022 sorpassando l’Unione europea come capacità produttiva di elettricità green (solare ed eolico rappresentano il 90% della capacità degli impianti in costruzione). Per quella data tre Paesi – Cina, India e Stati Uniti – accentreranno i due terzi dell’espansione mondiale rinnovabile.

Ma mentre Cina e India seguono un trend stabile, la situazione degli Stati Uniti appare incerta: “I principali driver per il vento e il solare rimangono forti. Tuttavia, l’attuale incertezza sulle riforme federali proposte e sulle politiche commerciali ed energetiche potrebbero alterare l’attrattiva economica delle energie rinnovabili e ostacolare la crescita”, scrive l’Iea. “Le energie rinnovabili aumenteranno di 1.000 gigawatt entro il 2022: è circa la metà dell’attuale capacità che il carbone ha costruito in 80 anni”, ha dichiarato il direttore dell’Iea, Fatih Birol. “Quello a cui stiamo assistendo è la nascita di una nuova era nel fotovoltaico determinata dalla continua discesa dei prezzi”. 

Il rapporto fornisce anche un’analisi dettagliata della crescita dell’off-grid in Africa e in Asia. La capacità di produzione energetica al di fuori delle reti in queste regioni triplicherà entro il 2022 assicurando l’elettricità a quasi 70 milioni di persone che attualmente non sono collegate perché vivono in luoghi troppo isolati.

“Sul fronte elettrico la nuova era che si è aperta per il solare è irreversibile”, spiega Paolo Frankl, responsabile del settore rinnovabili della Iea. “Ora la vera partita si gioca sull’espansione delle rinnovabili negli altri settori energetici. Si prevede che il consumo di energia dei veicoli elettrici raddoppierà nei prossimi cinque anni. E nell’Unione europea sta per scattare l’obbligo di costruire solo edifici a consumi energetici tendenti a zero, cioè basati su efficienza e rinnovabili”.

Fonte Adico

Il fotovoltaico di fa arte

Il pannello fotovoltaico diventa Arte

La nuova frontiera del fotovoltaico

Il pannello fotovoltaico si fa arte: l’energia illumina l’opera d’arte.

Unire l’arte all’energia

Unire l’arte all’energia. Questo il nuovo progetto dell’artista Angelo Muriotto che vanta un illustre passato da inventore di brevetti.

Quando una società di energia elettrica ( Green Energy ) gli chiese di studiare la realizzazione di un pannello fotovoltaico diverso dal consueto, Muriotto, veneziano di adozione, infilò nel progetto una serie di personali riflessioni.

Pensò subito alle vivaci e coloratissime case dell’isola di Burano, un tempo punto di riferimento per pescatori e marinai.

Riconsiderò inoltre la classica forma rettangolare del pannello fotovoltaico riconducendola al “modulo quadro”, prototipo espressivo sul quale l’artista sta facendo convergere le sue ultime ricerche.

Il prototipo “Modulo Quadro” realizzato oggi, e già esposto a Treviso in una personale dell’artista, si compone di 64 celle di cm 15 ciascuna. All’interno del modulo, Muriotto ha studiato diverse forme astratto – geometriche, usando per il momento i colori che la Società d’Energia gli ha messo a disposizione: il rosso e il blu.

Pannelli fotovoltaici d’arte

Questi particolari pannelli espletano perfettamente la loro funzione fotovoltaica ma non si limitano solo a questo. Muriotto vi ha introdotto infatti un elemento estetico: ha trasformato un oggetto di uso funzionale in un’opera d’arte che, grazie all’energia solare, illumina se stessa.

I pannelli fotovoltaici studiati per essere messi sulle facciate delle case potranno essere griffati dagli artisti, ripensando alle dimensioni del pannello e delle celle, e usando più colori.

Spiega Angelo Muriotto: “Per me tutta la materia è interessante, mi sono sempre approcciato a qualsiasi materiale incontrasse la mia curiosità. Da anni continuo a immaginare e a plasmare. Quando mi è stato proposto di ragionare su un nuovo pannello fotovoltaico l’ho subito pensato come un’occasione: un ulteriore spazio che poteva essere scritto dalla luce. Potrà esprimere nuove forme, nuove immagini… esattamente come avvenne nel ‘900 quando nell’arte fecero capolino svariati oggetti come sacchi logorati, gomma piuma, sughero, neon…”.

“Modulo Quadro”

Modulo Quadro, è un opera d’arte realizzata da Angelo Muriotto grazie all’utilizzo di un pannello/modulo fotovoltaico. Un’opera che testimonia come l’energia possa essere prodotta anche attraverso l’opera d’arte.

La struttura quadrata scelta dall’artista richiama la scacchiera; il gioco degli scacchi infatti è il ponte che unisce la produzione artistica concettuale di Muriotto al lavoro del grande Marcel Duchamp.