Archivi tag: caorle

CASE ANCORA INAGIBILI, DISAGI E DANNI CONSIDEREVOLI NELLA PROVINCIA

Numerose località nella provincia veneziana hanno subito ingenti danni per le alluvioni dei giorni precedenti.

Il Piave, anche se ormai ritirato nel suo alveo, ha seminato paura e preoccupazione nei Comuni veneziani. San Donà, Noventa, Eraclea, il litorale sono solo alcuni degli esempi di zone evacuate a causa di acqua e fango che hanno creato non pochi disagi. Gli innumerevoli danni verificatisi necessiteranno di tempo per essere rimarginati.

San Donà

Una dozzina di persone si sono lamentate per le tempistiche e la cadenza degli avvenimenti da parte del Comune di San Donà alla protezione civile. Il sindaco, Andrea Cereser, ribatte contrariato:

«Domenica sera c’è stato il primo avviso, probabilmente qualcuno ha sottovalutato gli esiti e il progredire della piena. Chi non ha vissuto il dramma dell’alluvione del 1966 non ha ben presente cosa possa fare il Piave in determinare condizioni climatiche».

Il multisala Cristallo, cinema della zona, è stato invaso dall’acqua e resterà chiuso per le pulizia dal fango. Varie sono le abitazioni inagibili, nelle quali i proprietari non possono ancora tornare. Il disagio aumenta sempre più.

Eraclea

Gli sfollati di una delle zone più a rischio sono stati ospitati in una struttura messa a disposizione dal Comune di Eraclea. Coloro che hanno tentato di ritornare alle proprie abitazioni hanno trovato davanti a sè spessi strati di fango e acqua. Alcuni da parenti e amici, altri a Ca’Manetti sulle brande con l’assistenza dei volonati della Caritas e dall’associazione locale In Cammino con Maria, per poi essere trasferiti presso l’albergo trovato dal Comune a Eraclea Mare.

Portogruaro

Il secondo black out in tre giorni è stato provocato da un temporale violento ed improvviso. Sono presenti casi di linee danneggiate. Viene sospesa l’attività nella pista da pattinaggio locale, in cui l’amministrazione comunale, comunque, si sta muovendo insieme al presidente del Pattinaggio Gruppo Division, Eddi Pramparo.

Caorle

La forza del vento ha colpito anche a Caorle sradicando alcune lastre di marmo del Molo della Madonnina. Sono state successivamente messe in sicurezza. I dipendenti del consorzio arenile hanno lavorato lo stesso il giorno 2 novembre.

Mestre

Il vento di scirocco ha soffiato initerrottamente ben undici ore a Mestre distruggendo la remiera di San Giuliano. Scoperchiati capannoni e danneggiate imbarcazioni. L’acqua alta, invece, ha distrutto vari pontili della laguna. La somma dei danni si aggira intorno a diverse decine di migliaia di euro.

Fonte: Adico

scogliera

TORNA SABATO 30 GIUGNO ALLE ORE 21.30 L’ATTESO APPUNTAMENTO CON LA SCULTURA, IL SOLE ED IL MARE A CAORLE.

Il Premio internazionale di scultura all’aperto vede come protagonisti interventi diretti degli scultori sulla scogliera fronte mare della città di Caorle, borgo storico a soli pochi chilometri da Venezia.

Le sculture valorizzano il percorso pedonale lungo il mare, che diviene così unico nel suo genere, regalando una singolare e incantevole “passeggiata d’arte”.

L’evento conclusivo del Progetto ScoglieraViva si terrà sabato 30 giugno presso la Scogliera della Madonna dell’Angelo alle ore 21.30.

Si potranno conoscere gli artisti e i giurati e scoprire le tre nuove opere scolpite direttamente sui massi della scogliera, queste si aggiungono alle altre 100 sculture già create in passato.

La serata è presentata da Paolo Zippo di Radio Company e animata dalla musica di Funkyup.

Gli artisti Markus Wüste, Federico E. Peruzzotti e Sangam Vankhade hanno lavorato per 10 giorni (dal 21 al 30 giugno 2018), sotto gli occhi di cittadini, turisti e visitatori, per trasformare il masso della scogliera frangiflutti prescelto in una vera e propria opera d’arte!

La scogliera di Caorle è una delle più belle passeggiate sull’Alto Adriatico. L’immagine del centro storico di Caorle da un lato, ed il mare dall’altro, rappresentano una veduta tra le più suggestive, arricchita, al termine della diga, dall’antica ed affascinante chiesa della Madonna dell’Angelo.

Grazie a questa apprezzata manifestazione, l’artista regala la vita ad un masso, sprigionandone le forme che ci rimandano al mondo animale, all’uomo, all’amore, alla metafisica, attribuendo così nuovi significati ad una scogliera che oggi è fra le più famose e conosciute d’Italia.

PREMI: Il concorso giunto alla XIX edizione mira ad arricchire il patrimonio di Caorle trasformando la scogliera in una vera e propria galleria d’arte contemporanea a cielo aperto, i cui mutamenti saranno dati dal tempo e dagli agenti naturali. Il concorso prevede l’assegnazione di 3 premi in denaro di 2000 € netti ciascuno, per ognuno dei 3 artisti vincitori selezionati dalla giuria di premiazione.

Per maggiori informazioni: ScoglieraViva

Scogliera viva

“SCOGLIERA VIVA, SCULPTING THE SEA”: CONCORSO INTERNAZIONALE DI SCULTURA ALL’APERTO A CAORLE

Sono aperte le iscrizioni a “Scogliera Viva, Sculpting the Sea”, il concorso internazionale di scultura che si tiene dal 1993 sulla scogliera di Caorle in provincia di Venezia.

Sono aperte le iscrizioni al concorso Scogliera Viva. Arrivata alla sua 19° edizione, la competizione ha come protagonisti gli interventi diretti degli scultori sulla scogliera della città di Caorle in provincia di Venezia. Le sculture trasformano la scogliera in una vera e propria galleria d’arte contemporanea a cielo aperto, e il fascino di questo luogo risiede anche nei cambiamenti che vengono apportati solo dalla Natura, dalle condizioni atmosferiche e dal passare del tempo.

La scogliera di Caorle è una delle più belle passeggiate sull’Alto Adriatico. L’immagine del centro storico di Caorle da un lato, ed il mare dall’altro, rappresentano una veduta tra le più suggestive, arricchita, al termine della diga, dall’antica ed affascinante chiesa della Madonna dell’Angelo. La magica atmosfera di questo luogo di transizione, dove solido e liquido sono spesso mescolati, fu percepita dallo scultore trevigiano Sergio Longo che nel 1993 decise di impreziosire due dei massi scolpendoli con soggetti tratti dal mondo marino. Comparvero, dunque, un Nettuno e una ninfa. Le due sculture suscitarono l’interesse dei cittadini e dei visitatori, attirati, oltre che dalla vista, dalle curiose sculture. Sino ad allora, infatti, la scogliera era solo un insieme di massi artificiali di trachite euganea utili a proteggere il centro storico dai flutti del mare. In virtù di questo successo, dall’anno successivo fu indetto il concorso. Grazie a questa manifestazione, un luogo che in origine non possedeva valenza estetica si riveste di nuovi significati. I soggetti e gli stili sono i più disparati: i primi sono tratti dal mondo animale, dall’uomo, dalle emozioni; i secondi passano dalla tradizione all’astratto.

Le iscrizioni sono aperte e gratuite fino al 15 maggio 2018. La giuria è composta da prestigiosi nomi della scena contemporanea internazionale tra cui i curatori Matteo Zauli, Paolo De Grandis e Simone Pallotta. I tre vincitori si aggiudicheranno un premio in denaro di 2.000 euro.

Per iscriversi: https://iscrizione.scoglieraviva.com/iscrizione_scoglieraviva_s1.php

Fonte: Scogliera Viva

caorle choco fest 2018

30 MARZO – 2 APRILE: 1^ EDIZIONE DI CAORLE CHOCO FEST

In occasione della Pasqua 2018, dal 30 marzo al 2 aprile, il cioccolato sarà il protagonista dell’evento più dolce dell’anno che animerà il centro storico di Caorle: Caorle Choco Fest.

Dal 30 marzo al 2 aprile 2018 si terrà la prima edizione del Choco Fest a Caorle. Nel centro storico della nota città balneare a pochi passi da Venezia, in Piazza Giacomo Matteotti e vie limitrofe, l’Associazione Arti Libere in collaborazione con Assodolciai, con il Patrocinio del Comune di Caorle, propone la Festa più gustosa dell’anno: 4 giorni in occasione della Pasqua che attireranno grandi e piccini con lezioni, laboratori, incontri con i maestri cioccolatieri, artisti di strada ed eventi cioccolatosi per tutti. Tutto ciò che avete sempre voluto sapere su sua maestà il Cioccolato, e anche di più!

Tutti i golosi di cioccolato potranno dare libero sfogo alla fantasia e assecondare la propria voglia di dolcezza prendendo d’assalto gli stand sempre aperti dalle 10 alle 20. Ce n’è per tutti i gusti: cioccolatini e praline, creme spalmabili e tavolette, liquori e creazioni artistiche al cioccolato, sculture e laboratori che lasceranno tutti a bocca aperta. Previsti anche i laboratori dedicati ai bambini, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12:30 e dalle 14 alle 17:30 (costo 5 euro) durante i quali si potrà giocare con il cioccolato e realizzare delle piccole dolci creazioni da portare a casa.

per info: Caorle Choco Fest