Archivi tag: bicicletta

MTB Marathon World Championship

3EPIC CYCLING ROAD – 3 giugno, nel panorama delle Tre Cime di Lavaredo, scenario del prossimo UCI 2018 MTB MARATHON WORLD CHAMPIONSHIP

LA 3EPIC CYCLING ROAD SEGNA L’INIZIO DEL PERCORSO DI AVVICINAMENTO ALL’UCI 2018 MTB MARATHON WORLD CHAMPIONSHIP.
A fare da sfondo, alla Grandonnèe delle Dolomiti in programma il 3 giugno, sarà il panorama suggestivo delle Tre Cime di Lavaredo.

Comincia nel migliore dei modi il cammino di avvicinamento all’UCI 2018 MTB Marathon World Championship, con un record di iscritti alla seconda 3Epic Cycling Road, la Grandonnèe delle Dolomiti, in programma il 3 giugno, che ha triplicato il numero dei partecipanti confermandosi un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati delle due ruote e non solo.

Per l’occasione verrà ricordata la prima salita in bicicletta alle Tre Cime di Lavaredo (8 giugno 1967) che coincise con la 19esima tappa delle 22 previste del 50° Giro D’Italia, al traguardo Felice Gimondi precedette Eddy Merckx e Motta, ma la tappa venne annullata per irregolarità.

Altra data che sarà celebrata è il 27 luglio 1927, quando si è svolto il primo Mondiale di ciclismo in cui amatori e professionisti furono divisi in due categorie distinte, considerata la nascita del ciclismo professionistico.

Per un evento sportivo così ricco di iniziative e significati non poteva mancare uno sportivo di grande valore come il trevigiano Daniele Cesconetto, ultramaratoneta, noto per le sue imprese nonché grande appassionato di bicicletta. Cesconetto infatti ha il tatuaggio di un Leone delle Fiandre in ricordo del suo ritorno dal Belgio sulle due ruote: una settimana di pedalata per un totale di 1.400 chilometri.
La sera del 2 giugno, il runner trevigiano partirà a piedi da Auronzo di Cadore per percorrere 80 chilometri e ritornare la mattina seguente a dare il via alla Grandonnèe. Successivamente, sempre a piedi, ne raggiungerà il punto di arrivo, il rifugio Auronzo, totalizzando 108 chilometri.

La 3Epic Cycling Road sarà il primo di una serie di appuntamenti con le due ruote. Dal 1 al 3 settembre è prevista la 3Epic Adventure Race (Mountain Bike specialità Marathon) mentre il 2018 si inaugura a fine gennaio con la 3Epic Winter Ride (Fat Bike sulla neve) e a giugno prenderà il via per la terza edizione della 3Epic Cycling Road.

Molte altre saranno le iniziative e le attività che daranno vita ad un lungo ed entusiasmante percorso di accompagnamento all’UCI 2018 MTB Marathon World Championship. Il suggestivo territorio del Cadore per la bellezza e scenografia dei paesaggi è stato scelto anche per girare alcune scene di Red Cup, spin-off della celebre saga cinematografica di Star Wars, e proprio questi luoghi saranno attraversati ed ammirati durante gli eventi 3Epic da tutti gli amanti della bicicletta, della natura e della montagna.

Tutti gli eventi ciclistici in programma passeranno da Misurina, dove, incastonato a 1.780 metri di altitudine nel cuore delle Dolomiti, si trova l’Istituto Pio XII, l’unico centro in Europa per la diagnosi, la cura e la riabilitazione dell’asma infantile in alta quota sfruttando un microclima unico e salutare.

Gli eventi 3Epic diventano un’occasione per vivere il viaggio con piacere e passione, tra sport, natura, ambiente e leisure: le due ruote permettono d’immergersi nella natura fino a farne una seconda pelle. Il Cadore, inoltre, abbina al fascino dell’ambiente ed al suo microclima particolarmente salubre, anche servizi funzionali e strutture che molte realtà sportive scelgono a partire dai raduni di grandi Club di Serie A come S.S. Lazio e SPAL, fino ad ospitare eventi di canoa, corsa in montagna e sci, rendendolo un vero di punto di riferimento per gli sport outdoor.

Fonte: http://www.sgplus.it/

Greenway del Sile

Greenway del Sile. Da Treviso si arriva al mare in bici: un bel sogno che si realizza

Greenway del Sile. Da Treviso si arriva al mare in bici: un bel sogno che si realizza

La Greenway del Sile è una meraviglia per gli amanti della natura e della bicicletta: 52 chilometri di ciclabile che collegano Treviso a Jesolo, sul mare.

52 chilometri che vanno ad aggiungersi ai 5.500 presenti nella Regione, facendo del Veneto una delle regioni italiane con il più alto numero di piste ciclabili, ciclovie e itinerari cicloturistici d’Italia.
Il percorso costeggia il Sile, seguendo le sinuosità e le anse del fiume lungo uno dei tratti più affascinanti del trevigiano. Oggi dopo svariati anni di lavori, è possibile raggiungere il mare con la bicicletta.

Si tratta di un percorso dall’elevato valore naturalistico, che si snoda tra viali e rive verdeggianti.
Il punto di partenza è via Alzaia, poco fuori le mura cittadine. Dopo poche centinaia di metri si esce dal centro cittadino per arrivare poi al cimitero dei burci
, ovvero grandi barche dal fondo piatto impiegata in tutta la Pianura Padana per la navigazione fluviale. Si tratta di un sito archeologico di alto valore, un piccolo gioiello del trevigiano.
Dopo Casier ci si dirige verso Rivalta per poi spostarsi verso Casale sul Sile. Da questo momento in poi ci si immerge nella vera pianura, dove le campagne coltivate lasciano il posto ai centri cittadini. Una volta arrivati a Jesolo si potrebbe addirittura scegliere di imbarcarsi verso Venezia e da lì tornare a Treviso utilizzando il treno.

www.lifegate.it