Scuole, università, media e cinema

Scuole

Delle varie scuole istituti secondarie di Venezia, vanno ricordati alcuni istituti storici, come i licei classici “Foscarini”, fondato nel 1807 con decreto di Eugenio di Beauharnais, viceré d’Italia e “Marco Polo”, istituito nel 1812. Tra i licei situati a Mestre, si può citare il liceo classico Raimondo Franchetti.

A queste si può aggiungere la nota Scuola Navale “Morosini”, che continua l’antico Collegio dei giovani nobili, fondata il 2 ottobre del 1961 e con sede presso l’isola di Sant’Elena.

Università

Venezia è un’importante sede universitaria italiana. La più celebre è l’Università Ca’ Foscari, che offre i corsi di laurea in economia e commercio, lingue e letterature straniere, lettere e filosofia, e scienze naturali. Nata nel 1868 come prima Business School d’Italia e seconda in Europa, dopo quella di Anversa ha sede presso Ca’ Foscari, palazzo gotico affacciato sul Canal Grande.

Per gli studi di architettura, arte, design e urbanistica, è presente l’Università IUAV, istituita nel 1926, come seconda scuola di architettura in Italia, dopo quella di Roma, per iniziativa di Giovanni Bordiga, allora presidente dell’Accademia di Belle Arti di Venezia.

L’Accademia di Belle Arti nasce il 24 settembre 1750 per volontà del Senato veneto come “Veneta academia di pittura, scultura e architettura”, il primo presidente fu Gianbattista Piazzetta. Fra gli artisti che vi insegnarono si ricordano: Tiepolo, Hayez, Ettore Tito, Alberto Viani, Carlo Scarpa ed Emilio Vedova. La sede principale dell’ateneo è oggi ospitata nell’ex Ospedale degli Incurabili, presso la fondamenta delle Zattere.

Nel 1995 è stata fondata la Venice International University, consorzio internazionale di formazione e ricerca, a cui partecipano tra gli altri l’Università Ca’ Foscari, lo IUAV, Università Ludwig Maximilian di Monaco e l’Università Autonoma di Barcellona. La sede dell’istituzione si trova nell’isola di San Servolo, in un edificio che un tempo ospitava un monastero.

A Mestre si trovano la sede del corso di laurea in infermieristica dell’Università di Udine e il Laboratorio di Scienza delle costruzioni dello IUAV.

Sempre a Venezia, fin dal 1876 è presente il Conservatorio Benedetto Marcello, ospitato a Palazzo Pisani.

Media

Il quotidiano storico di Venezia è Il Gazzettino nella sua edizione locale dedicata alla città. Fondato nel 1887, la redazione del giornale ha avuto sede fino al 1977 presso Ca’ Faccanon a Venezia per poi trasferirsi in Via Torino a Mestre dove si trova tutt’ora. A partire dal 2002 anche Mestre ha il suo quotidiano, Il Mestre[56]. Sempre nel 2002, iniziano le pubblicazioni dell’edizione di Venezia-Mestre del Corriere del Veneto che ha origine dalla redazione del Corriere della Sera. Nel 2006 è nato un giornale dedicato alla città e provincia, la Nuova Venezia facente parte del Gruppo Editoriale L’Espresso[58].

A Mestre, inoltre, ha sede l’emittente televisiva Televenezia, nata nel 1978, di stampo generalista, trasmette in gran parte del Veneto e dell’Emilia Romagna[59].

L’emittente radiofonica di Venezia è Radio Venezia, che trasemtte in FM 92.400 – 103.500[60].

A partire dal 3 luglio 2009 il comune di Venezia è stato gradualmente coperto dal Wi-Fi, garantendo ai residenti una connessione gratuita.

Cinema

Venezia ospita annualmente la Mostra internazionale di arte cinematografica il cui premio, il Leone d’Oro, gode di reputazione internazionale paragonabile alla Palma d’oro del festival di Cannes e all’Orso d’oro del festival di Berlino. La prima edizione della manifestazione si tenne nel 1932 ed è il più antico festival cinematografico del mondo.

La mostra si inquadra nel più vasto scenario della Biennale di Venezia, festival culturale che include un’esposizione di arte contemporanea. La prima edizione si tenne in concomitanza con la XVIII Biennale.

La città lagunare, per le sue caratteristiche ambientali, è stata inoltre usata molto spesso come set cinematografico. Tra gli esempi più famosi si possono citare: Indiana Jones e l’ultima crociata di Steven Spielberg (1989), Morte a Venezia di Luchino Visconti (1971), Tutti dicono I Love You di Woody Allen (1996) e Agente 007 – Casinò Royale di Martin Campbell (2006).