Giovanna Zucca mercoledì 23 novembre 2016 presenta il suo nuovo libro Turno di notte (Fazi) alle ore 18.00 presso la libreria Feltrinelli di Mestre.

Giovanna Zucca presenta Turno di notte alla Feltrinelli

La Feltrinelli ospita Giovanna Zucca

Giovanna Zucca  mercoledì 23 novembre 2016 presenta il suo nuovo libro Turno di notte (Fazi) alle ore 18.00 presso la libreria Feltrinelli al centro commerciale Le Barche di Mestre.

Interviene Elisabetta Baldisserotto.

Turno di notte

Scritto dall’autrice un anno dopo dal libro precedente Assassinio all’Ikea, ne riprende l’ambientazione e i personaggi principali.

Per questa nuova indagine, ambientata sempre a Padova all’interno del Policlinico Fatebenesorelle, tornano il commissario Loperfido e l’assistente Luana Esposito: la coppia, sempre sul punto di scoppiare per il travagliato legame sentimentale che li unisce e per le consuete divergenze di natura investigativa, deve scoprire cos’è accaduto a un’infermiera misteriosamente scomparsa al termine del turno pomeridiano al Policlinico di Padova Fatebenesorelle.

Stefania Cantalamessa non è tornata a casa dal marito per via di una storia d’amore clandestina o qualcuno ha deciso di farla sparire per coprire azioni illecite praticate all’interno dell’ospedale?

Giovanna Zucca

Vive a Treviso e lavora in ospedale. Nel 2011 ha esordito con Mani calde, vincendo il Premio Rhegium Julii Opera Prima 2012.

Il suo secondo romanzo, Una carrozza per Winchester, ispirato alla vita di Jane Austen, ha ricevuto una menzione d’onore al Premio Merck Serono 2014.

Laureata in filosofia, collabora attivamente con il Centro di studi sull’etica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

Hanno detto di Ässassinio all’Ikea

«Con una copertina divertente, tanto quanto l’idea che ci vive dentro torna l’intelligentissima e poliedrica Giovanna Zucca con una storia di intrighi e tradimenti tutta “fai da te” secondo la filosofia del mobilificio svedese».
Valeria Parrella, «Grazia»

«Sommersi da gialli scandinavi, gallici, teutonici, napoletani, ispanici, genovesi, romani, albionici, tutti drammaticamente seri, capita di stupirsi dinnanzi a un omicidio da ridere. Il merito è di Giovanna Zucca e del suo Ässassinio all’Ikea, un giallo che prende in giro gli altri gialli e un noir che tiene il ritmo sino alla fine».
Fabrizio d’Esposito, «Il Fatto quotidiano»

«Una flebile trama gialla è lo spunto del romanzo di Giovanna Zucca. Lettura lieve in cui la trama noir è volutamente secondaria».
Ida Bozzi, «La Lettura»

«Ässassinio all’Ikea è un giallo non giallo. Il delitto c’è ma è l’occasione per svolgere diversi gomitoli. Un’interpretazione leggera, leggerissima del verso montaliano: «Felicità raggiunta, si cammina per te su fil di lama…».
Bruno Quaranta, «Tuttolibri – La stampa»

«Libro delizioso. Un’appendice della migliore commedia all’italiana».
Daniela Amenta, «L’Unità»

«Un giallo umoristico che fa ridere fin dal titolo e spinge a interrogarsi su un quesito di validità universale: all’origine di tutto c’è l’amore o la vendetta?».
Paola Maraone, «Gioia»

 

Condividi su:
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Rispondi

avatar