Archivi categoria: Notizie

COPPA DEL MONDO DI CUCINA A CORTINA

Coppa del Mondo: la “valanga azzurra” dei ristoratori di Cortina.

A Cortina tutto è pronto per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile che si terrà dal 18 al 20 gennaio. Ma oltre alle gare sulla neve, c’è un altro grande spettacolo che si prepara ad andare in scena.

I protagonisti, in questo caso, non saranno gli atleti, ma i ristoratori che prenderanno parte alla Coppa del Mondo in ambito culinario.

L’appuntamento avrà luogo presso l’Audi Cortina Lounge, la tenda VIP allestita nella nuova Finish Area di Rumerlo, dove il team degli Chef di Cortina sarà operativo a partire dalle ore 8.30.

La “valanga azzurra” della ristorazione ampezzana nasce spontaneamente circa 10 anni fa, unita dall’amicizia, dalla stima reciproca e dal desiderio di tornare a una cucina fatta di passione e divertimento, come spiegano Fabio Pompanin e Alessandra Bocus, referenti e responsabili del team per il progetto.

Partecipano all’evento Al Camin, Rio Gere, Tivoli, Lago Scin, Ristorante Ariston, Da Aurelio, Baita Fraina, Lodge Alverà, Pasticceria Alverà, Embassy Cortina, Pasticceria Ghedina, La Corte del Lampone e SanBrite.

Valerio Giacobbi, A.D. della Fondazione Cortina 2021, afferma che la scelta di affidare un biglietto da visita così importante come la proposta della ristorazione agli chef di Cortina, nasce dalla volontà di valorizzare le eccellenze del territorio attraverso una cucina capace di raccontare la storia e le tradizioni locali.

 

Le proposte

L’Audi Cortina Lounge, con la sua terrazza panoramica affacciata sul percorso di gara, offre a chi desidera vivere l’esperienza della Coppa del Mondo da protagonista una sala con tavoli a cui sedersi e un menù “a dieci mani”. Gli ospiti saranno guidati in un viaggio attraverso cinque entrées, ognuna delle quali realizzata dagli chef dei ristoranti del team.

Il buffet, coordinato dai ristoratori ampezzani insieme all’azienda Dettagli, vede un’offerta continua dalla colazione (8.30-10.30) all’aperitivo (10.20-12) fino al pranzo. Ma la vera sorpresa di questa edizione è il fatto che nell’Audi Cortina Lounge si potrà pranzare come nei migliori ristoranti di Cortina, un territorio ricco di realtà che da anni investono nell’eccellenza.

A cura del gruppo ristoratori anche la colazione presso la Tenda Atlete e il pranzo per i giornalisti del Media Center: formule veloci che puntano sulle eccellenze.

Un’ulteriore novità della Coppa del Mondo 2019 è il Cortina 2021 Dinner Party al Ristorante Lago Ghedina. L’appuntamento, sabato 19 gennaio ore 20.00 (ingresso con biglietto, info e prenotazioni: Eventi Cortina), ha lo scopo di unire e celebrare le due anime di Cortina, quella glamour e quella sportiva.

 

Contatti

OMNIA Relations | Comunicazione progetti speciali Fondazione Cortina 2021

BLOCCHI DIESEL EURO 4 E 5: COME FUNZIONA

L’Italia è nella morsa dello smog. In molte città si stanno attuando dei “blocchi” per limitarlo.

Per aiutare la nostra nazione riguardo l’inquinamento si è deciso di attuare dei blocchi delle auto diesel fino all’ Euro 5. Questo con diverse limitazioni a seconda delle ordinanze comunali.

Rispetto alla gravità della situazione è stato stipulato un nuovo accordo per l’adozione di misure per il miglioramento della qualità dell’aria nel bacino padano. Il bacino coinvolge Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna.

Le misure antismog previste dal Protocollo Aria del bacino padano prevedono il divieto di circolazione tutti i giorni dalle 8:30 alle 18:30. Poi, il divieto di superare la temperatura di 19 gradi nelle abitazioni e negli esercizi commerciali. Poi ancora, il divieto di utilizzare di sistemi di riscaldamento domestico a legna qualora non fosse indispensabile.

Queste limitazione sono applicabili con un superamento, per oltre quattro giorni consecutivi, dei livelli consentiti di polveri sottili nell’ aria. L’attuazione prenderà il via basandosi sui rilevamenti dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente.

Inoltre, i divieti si applicano prioritariamente nelle aree urbane dei comuni con popolazione superiore a 30.000 abitanti presso i quali opera un consistente servizio di trasporto pubblico.

Infine, le regioni si impegneranno a rispettare i piani di qualità dell’aria e i relativi provvedimenti attraverso una limitazione della circolazione dal 1 ottobre al 31 marzo di ogni anno.

La limitazione è estesa alla categoria “Euro 4” entro il 1 ottobre 2020 ed alla categoria “Euro 5” entro il 1 ottobre 2025.

Fonte

PAURA A RAVENNA: TERREMOTO DI MAGNITUDO 4.6

Terremoto di magnitudo 4.6 a Ravenna. Scosse percepite anche in Veneto.

Tre minuti dopo la mezzanotte di martedì 15 gennaio si è verificato un terremoto di magnitudo 4.6 che ha fatto tremare tutta la riviera romagnola.

Il sisma è stato percepito in molte zone del Centro Nord e del Nord Est, da Bologna fino in Veneto.

Secondo le rilevazioni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), l’epicentro della scossa è stato localizzato tra Forlì e Cesena, a 11 chilometri da Ravenna. L’ipocentro, invece, è stato individuato a 25 km di profondità.

Mezz’ora dopo la prima scossa, è stata avvertita una replica di intensità minore di magnitudo 3.0 con epicentro a 9 km da Cervia.

Molte persone hanno abbandonato le case e sono scese in strada al momento della scossa. Nel giro di poco tempo si sono attivati i Vigili del fuoco e la Protezione civile.

Il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, subito dopo l’allarme, ha convocato il centro operativo comunale, il quale ha reso noto che sono stati segnalati solo danni di lieve entità e che non sono pervenute richieste di soccorso.

Il Comune di Ravenna, in via precauzionale, ha preso la decisione di tenere chiuse oggi le scuole di ogni ordine e grado.

Per ulteriori dettagli:

INGV Terremoti

MOSTRA FLUOEMOTION DI MARCO SCALI

Dal 12 gennaio all’ 11 febbraio si terrà la mostra “Fluoemotion” a Venezia.

La celebrazione FLUOEMOTION avrà luogo presso l’Hotel Ca’ Sagredo di Venezia. Essa è costituita dalle opere di Marco Scali.

I prodotti di Scali sono caratterizzati dal tema dell’innovativa arte fluorescente. L’autore mira in ogni sua opera ad una risposta emotiva immediata che trova nei colori acrilici che danno impatto e violenza ottica.

La tecnica è la medesima per tutti i quadri: i soggetti sono rappresentati attraverso forme morbide, ma dai bordi netti e spessi, riempiti da pigmenti fluorescenti dalla grande forza cromatica.

L’evento si svolgerà,appunto, al Ca’ Sagredo di Venezia. L’Hotel parte come uno splendido palazzo risalente al XIV secolo. Ora è una struttura prestigiosa che ospita mostre di rilievo ed eventi importanti.

Il palazzo è stato scelto da Marco Scali per esporre la sua arte, che spazia in numerose forme, dalla pittura alla scultura, dal concept design al maquillage.

Si tratta di una forma d’arte, quindi, basata sui toni accesi, urlati, mai pacati e dimessi. L’autore, dopo un percorso pluriennale nel campo dell’arte, racconta di aver trovato il suo peculiare linguaggio creativo attraverso una costante ricerca stilistica ed estetica.

Infine, la frase che costituisce l’immagine dell’autore trova radici solo nella sensibilità, passione, e impegno. Sono parole che lo contraddistinguono e che gli fanno conquistare una matrice figurativa personale in perfetta rispondenza con la sua idea pittorica.

Informazioni utili:

La mostra Fluoemotion presso l’Hotel ‘Ca Sagredo di Venezia sarà visitabile, ad ingresso gratuito, a partire dal 12 gennaio 2019.

Orari per le visite:

  • Ingresso per la visione con luce bianca naturale: dalle ore 11,00 alle ore 19,00
  • Ingresso per la visione con luce ultravioletta: dalle ore 19,00 alle ore 21,30.

Fonte

Approfondimenti

“TIM DOWN” IN TUTTA ITALIA

Tim Down” in tutta Italia: problemi con traffico dati e telefonia.

Dalle ore 6,30 di mercoledì 9 gennaio molti utenti della linea Tim, fissa e mobile, hanno riscontrato problemi di navigazione. Le segnalazioni hanno riguardato per il 49% Internet fisso, per il 35% la telefonia fissa e per il 15% la telefonia mobile.

Se si osserva la mappa di Downdetector, le zone interessate sono localizzate in tutto il Paese, con maggior intensità a Nordovest e centro Sud. Le principali città da cui sono provenute le segnalazioni sono state Milano, Roma, Bologna, Napoli, Torino, Palermo, Firenze, Brescia, Bergamo e Padova.

Nel giro di poche ore l’azienda ha provveduto a inviare una nota, nella quale ha affermato che il servizio di connessione Internet era stato pienamente ripristinato, superando le problematiche che nella mattinata di mercoledì 9 gennaio avevano causato difficoltà di navigazione, soprattutto per i clienti business.

L’azienda ha inoltre precisato che gli episodi registrati non fossero dovuti alle normali attività di funzionamento delle infrastrutture di rete, bensì ad alcune anomalie circoscritte riguardanti l’instradamento del traffico dati.

Fonte: Adico

YOGA DARSANA E MINDFULNESS a Padova

YOGA Darśana e Mindfulness 26/27 gennaio 2019

Il 26 e il 27 gennaio si terrà a Padova il IV Stage del Corso di Formazione Insegnanti Citra Yoga-Hathayoga e Mindfulness.
 
– Introduzione allo Yoga di Patañjali
– Āsana come tecniche di meditazione
(Pratica di Śīrṣāsana, la verticale sulla testa)
– Esercizi per la percezione delle energie sottili
 
PROGRAMMA:
– Sabato
ore 10.30 – lezione teorico-pratica sullo Yoga di Patañjali
ore 11,30 – lezione di hathayoga (Śīrṣāsana)
ore 13.00 – rilassamento e tecniche di visualizzazione
ore 13.30 – pausa pranzo
ore 14.30 – lezione di hathayoga
ore 16.00 – tecniche di percezione delle energie sottili
ore 17.00 – pausa tisana
ore 17.30 – rilassamento e meditazione
ore 18.15 – feedback
 
– Domenica
ore 9.30 – Mindfulness
ore 13,30 – pausa pranzo
ore 14.30 – Eutonia (ripasso del modulo precedente)
ore 15.30 – hathayoga (Sarvangasana, Śīrṣāsana e varianti)
ore 17.00 – pausa tisana
ore 17.15 – meditazione
ore 18.00 – feedback
 

Dove:

C/O Zoo Contenitori Culturali  Via Dietro Duomo 14 – Padova

Informazioni:

  • E-mail: info@madreterraitalia.it
  • Cellulare: 338 9161574

Workshop della Scuola di Formazione di Yoga&Mindfulness CITRA YOGA  (Hatha Yoga, Mindful Yoga, Mindfulness e Compassion Training) condotto da Paolo Proietti, Chiara Mancini e Laura Nalin.
Lo Workshop è aperto a tutti.
Alla fine dei lavori verrà rilasciato un attestato di partecipazione valido per i crediti formativi degli insegnanti Yoga Alliance Italia e CSEN.

 

Fonte: Madre Teresa

TUTTO SULLA GUIDA IN STATO DI EBBREZZA

La legge italiana sanzione la guida in stato di ebbrezza. Mettersi alla guida dopo aver bevuto degli alcolici è dannoso.

L’effetto delle bevande alcoliche è imprevedibile. Un attimo di distrazione alla guida può costare davvero caro, sia per sé che per gli altri.

La guida in stato di ebbrezza,in Italia, è punita diversamente a seconda della percentuale di alcol rilevato attraverso l’alcoltest: maggiore è il tasso, più grave sarà la sanzione. Possiamo individuare almeno tre soglie rilevanti: la prima in cui l’automobilista non rischia nulla; la seconda che è il limite di tolleranza che prevede solamente una sanzione amministrativa e la terza soglia dove scatta il penale.

Il Tasso alcolemico

Il tasso alcolemico è fondamentale per l’irrogazione di una sanzione. Infatti, la sanzione prevista dalla legge è tanto più grave quanto più alto è il tasso alcolemico rilevato dall’alcoltest. Il tasso alcolemico è il quantitativo di alcol etilico nel sangue. Esso viene espresso in g/l (grammi per litro). Per misurare questa percentuale si utilizza un etilometro, cioè un apparecchio in grado di misurare la quantità di etanolo presente nel sangue.

L’alcoltest può avvenire tramite etilometro chimico oppure etilometro elettrico. Il primo è chiamato “test del palloncino”. L’etilometro elettronico è invece costituito da un corpo macchina, un boccaglio e un display. Per rilevare la presenza di alcool si utilizzano dei sensori di gas.

Una terza via è quella delle analisi del sangue attuata tramite il prelievo.

Quali sono le sanzioni?

Se si guida in stato di ebbrezza si rischia di incorrere alcune conseguenze negative:

  • sanzione amministrativa pecuniaria;

  • arresto e ammenda;

  • sospensione o revoca della patente;

  • confisca del veicolo.

Rispetto agli illeciti compiuti è stata creata una escalation di pene proporzionate alla gravità della condotta e delle conseguenze.

Quali sono i rischi?

Secondo il codice della strada chi guida in stato di ebbrezza rischia una sanzione solamente se il tasso alcolemico supera gli 0,5 g/l. Successivamente è punita con la sanzione amministrativa la persona a cui sia stato accertato un tasso alcolemico superiore a 0,5 e non superiore a 0,8 grammi per litro (g/l).La soglia di rilevanza penale, invece, è leggermente più alta: 0,8 g/l. Superata questa, si rischierà addirittura l’arresto.

In quest’ultimo caso le sanzioni sono:

  • ammenda da ottocento a 3.200 euro

  • arresto fino a sei mesi;

  • sospensione della patente di guida da sei mesi a un anno.

Qualora il tasso alcolemico risulti addirittura superiore a 1,5 g/l, si avrà:

  • ammenda da 1.500 a 6.000 euro

  • arresto da sei mesi a un anno;

  • sospensione della patente di guida da uno a due anni

Cosa si rischia in caso di incidente?

Nel caso in cui chi guida in stato di ebbrezza provoca un incidente stradale, tutte le sanzioni sono raddoppiate. Inoltre, il veicolo interessato è sottoposto a fermo amministrativo per cento ottanta giorni. Se il conducente guidava con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l, la patente gli sarà revocata.

Cosa si rischia in caso di feriti?

Se si guida in stato di ebbrezza e, oltre a provocare un incidente, si provocano anche danni a terzi, si rischia di andare in carcere.

Le pene sono aumentate nel caso in cui le lesioni colpose ( non volute) siano cagionate da chi si è messo alla guida in stato di ebbrezza: in particolare, se il tasso alcolemico è superiore a 1,5 grammi per litro (g/l).

Sanzioni più severe sono previste per coloro che esercitano per professione il mestiere di conducente. Per costoro, anche se il tasso alcolemico è ricompreso tra 0,8 g/l e 1,5 g/l, la pena per aver cagionato colposamente lesioni personali è quella della reclusione da quattro a sette anni.

Cosa si rischia in caso di morte?

Per la morte di una persona la pena è la reclusione da due a sette anni. Le sanzioni sono aumentate nel caso in cui la morte non voluta sia dipesa dal proprio stato di ebbrezza: secondo il codice penale, chi, ponendosi alla guida di un veicolo a motore in stato di ebbrezza alcolica cagiona la morte di una persona, è punito con la reclusione da otto a dodici anni, se il tasso alcolemico è superiore a 1,5 grammi per litro (g/l); se, invece, il tasso è ricompreso tra 0,8 g/l e 1,5 g/l, la pena è la reclusione da cinque a dieci anni.

Anche qui vi sono sanzioni più severe previste per coloro che esercitano per professione il mestiere di conducente.

Fonte

L’ENTRATA DELLA FATTURA ELETTRONICA

Il 2019 sarà l’anno della fattura digitale: ne sono previste 3 miliardi.

Il 2019 è il primo anno con l’obbligo della fattura Elettronica tra privati o fatturazione elettronica B2B.

Nel dettaglio, proprio tra pochi giorni entrerà in vigore l’ importante legge. Per 2,8 milioni di aziende italiane scatta l’obbligo della fatturazione elettronica.

Attraverso questa procedura l’Italia diventa il Paese più avanzato d’Europa. A tal proposito, l’Osservatorio Fatturazione Elettronica & e-Commerce B2B di Milano attua uno studio. Nel 2019, in Italia, saranno emesse 3 miliardi di fatture digitali che comprendono grandi aziende,piccole, medie e micro imprese.

Dall’1 gennaio 2019 il 56% delle partite IVA italiane dovranno emettere fatture solamente in formato digitale nelle transazioni attuate sul territorio nazionale. Sono invece esclusi circa 2,2 milioni di soggetti, fra cui medici, farmacisti, società sportive dilettantistiche e partite IVA in regime dei minimi o forfettario, la cui soglia è stata alzata a 65mila euro.

Con l’arrivo della normativa molte imprese si sono attivate. Alla fine del 2018 circa 9 milioni di fatture elettroniche B2B sono transitate dal Sistema di Interscambio (SdI). Questa situazione ha portato una una crescita significativa e positiva verso questo processo di operazioni online. Anche se le imprese si sono attivate, presentano  delle difficoltà nell’ esecuzione. Accade infatti di emettere fatture duplicate, formati non adatti al sistema o errori nel indicare l’imponibile, il codice destinatario o il prezzo.

I Benefici 

I benefici della fatturazione elettronica variano in funzione del livello di digitalizzazione. Secondo le stime dell’Osservatorio, le imprese che adottano la fatturazione elettronica beneficiano di una razionalizzazione degli spazi e dei processi di ricerca e trasmissione dei documenti risparmiando. Si aggiungono ulteriori vantaggi rispetto al contenimento dei costi di manodopera e il possibile incremento della produttività, con il rientro degli investimenti in meno di un anno. La digitalizzazione, infine, garantisce un ulteriore aumento di produttività del personale e quindi una riduzione dei costi per singola fattura.

La fattura è solo l’inizio, è necessario un cambiamento culturale

Ad ogni modo, va certamente detto, che le complicazioni non mancano. Il vero potenziale della fattura elettronica potrà esprimersi nella sua totalità quando le imprese faranno un salto culturale. Esse dovranno investire nella digitalizzazione di interi processi operativi e non solo sulla dematerializzazione di un documento. La collaborazione che si instaurerà all’ interno della società sarà il vero passo in avanti del sistema impresa con livelli superiori di efficienza, di collaborazione e di tempestività informativa.

Fonte

BAROCCO E OPERA:I MUSICI VENEZIANI 2019

I Musicisti Veneziani si esibiranno nel concerto “Barocco & Opera”

Venezia si fonde con il barocco. I suoi Musici interpreteranno i più bei momenti della tradizione di questo arco temporale e canteranno la lirica di Verdi e Puccini.

Nel dettaglio, l’evento sarà celebrato nell’Orchestra “I Musici Veneziani”  composta dai più grandi diplomati nei conservatori di Venezia. Questi si esibiscono accompagnati da celebri cantanti d’opera e solisti di fama internazionale.

La rappresentazione barocca fa riferimento alla Scuola Grande di San Teodoro, dedicata al primo patrono di Venezia. Il progetto della scuola venne ampliato di volta in volta. Il primo scopo dell’istituzione era legato a motivazioni sociali, di beneficenza. Poi cambiò vari usi e destinazioni fino a diventare un museo commerciale e un cinema.

Infine, in questa struttura, l’Orchestra de I Musici Veneziani iniziò a tenere i propri concerti al suo interno. Essa divenne la più prestigiosa Sala da Concerto di Venezia.

Fonte

RITARDI, PACCHI SMARRITI O DANNEGGIATI: BOOM DI PROTESTE CONTRO SDA

2018 disastroso per SDA, uno dei principali corrieri utilizzati per le consegne di Amazon.

Ritardi, consegne mai arrivate a destinazione, pacchi danneggiati o bloccati in sede. Sono queste le principali cause delle contestazioni rivolte allo spedizioniere di proprietà delle Poste Italiane.

Specialmente nei giorni precedenti il Natale, numerosi clienti insoddisfatti dal servizio hanno invaso Adico di richieste di aiuto e segnalazioni, in particolare per quanto riguarda i ritardi.

Il call center di SDA si è dimostrato del tutto indifferente alle lamentele di coloro che hanno cercato di ottenere delle spiegazioni.

Il presidente di Adico, Carlo Garofalini, afferma che molti dei consumatori sostengono di aver passato a casa intere giornate in attesa del corriere. L’unico risultato è stato quello di ricevere un avviso di mancata consegna per assenza del destinatario.

Nel contratto previsto dall’azienda di spedizioni si può notare che le tutele per i destinatari dei pacchi sono minime ed estremamente limitate, soprattutto per quanto riguarda il rimborso di prodotti smarriti.

Adico, il cui ufficio legale sta seguendo personalmente decine di casi, ha intenzione di rendere sempre più severe le sanzioni nei confronti di SDA. Tutti coloro che usufruiscono del servizio di spedizione hanno infatti il diritto di essere tutelati in ogni modo possibile.

Fonte