Archivi categoria: Notizie

ue giustizia sociale

EUROPA: CRESCE GIUSTIZIA SOCIALE, L’ITALIA AGLI ULTIMI POSTI

Secondo il rapporto 2017 stilato dall’Istituto Bertelsmann Stiftung, l’Europa è migliorata sotto il profilo della giustizia sociale. L’Italia scala però al 25esimo posto su 28, perdendo una posizione rispetto a un anno fa, a causa soprattutto dell’alta disoccupazione giovanile.

In Europa cresce non solo l’economia, ma anche la giustizia sociale, che sta per uguaglianza, partecipazione dei cittadini, accessibilità. Il divario Nord-Sud però resta e l’Italia si posiziona negli ultimi posti della classifica. È quanto emerge dal rapporto 2017 che sarà presentato oggi, giovedì 16, al Social Summit di Goteborg, stilato dall’Istituto Bertelsmann Stiftung.

Sui 28 Paesi dell’Ue, l’Italia è 25esima, perdendo una posizione rispetto a un anno fa e sono soprattutto i giovani “a risentire – si legge nel rapporto – di chiari svantaggi strutturali”. In cima alla classifica ci sono ancora una volta i Paesi scandinavi, al fondo dopo di noi Bulgaria, Romania e Grecia. L’indice della disuguaglianza sociale tiene conto di sei aree, salute, coesione sociale e non discriminazione, accesso al mercato del lavoro, educazione, povertà, equità intergenerazionale. 

Nell’Ue le opportunità di partecipazione dei cittadini alla vita sociale migliorano e ciò è dovuto principalmente alla ripresa del mercato dell’occupazione, cresciuto in 26 su 28 stati rispetto a un anno fa. Il tasso di disoccupazione dell’Ue è sceso all’8,7 per cento. Nel 2013, apice della lunga crisi sociale, era ancora all’11 per cento. Fanno meglio anche i Paesi più in difficoltà, ma i loro dati restano preoccupanti: in Grecia i giovani senza lavoro sono il 47,3% (nel 2013 erano il 58,3), la Spagna è passata dal 26,2% al 19,7.

Ma la ripresa va a due velocità, e nei Paesi in crisi del Sud, bambini e adolescenti sono a rischio povertà ed emarginazione. Si registrano miglioramenti anche nel rischio di povertà (23,4 la media Ue, 28,7 la media per l’Italia, che sale se consideriamo i bambini e i giovani il 33,5). E nell’opportunità di istruzione, con il calo dell’abbandono scolastico, anche se gli autori del rapporto si dicono preoccupati da stati come “Ungheria e Polonia dove i governi della destra populista esercitano una forte influenza sul sistema d’istruzione, annullando i successi precedenti”.

I progressi, in Italia, sono ancora troppo cauti. Il settore in cui si piazza meglio è la salute (19esima), ma in media l’aspettativa di vivere senza limitazioni e malattie si è ridotta a 62,7 anni, due in meno rispetto al 2006. E la sanità nel Sud Italia arranca con lunghe liste d’attesa e una qualità minore rispetto al Nord e al Centro.

Buoni alcuni risultati sul piano delle misure ambientali, con la percentuale di energia da fonti rinnovabili crescita dall’8,3% del 2006 al 17,5 (l’Italia è al 13° posto), il rovescio della medaglia è che abbiamo il maggior numero di auto procapite “anche per la scarsità del trasporto pubblico” e “l’inquinamento avrebbe bisogno di una strategia politica più forte”.

Fonte: LaStampa

residenze darte premio arte laguna

RESIDENZE D’ARTE PER PREMIO ARTE LAGUNA 2017

Il Concorso Internazionale di arte contemporanea Premio Arte Laguna 2017 offre agli artisti un ricco programma di residenze d’arte italiane e internazionali.

Il Premio Arte Laguna offre agli artisti la possibilità di partecipare ad un ricco programma di residenze d’arte: 7 sono quelle internazionali distribuite in sette Paesi diversi. Ciascuna residenza è realizzata con la collaborazione di Partner di altissimo livello che sceglieranno direttamente i vincitori per la propria residenza d’arte. Gli artisti selezionati verranno proclamati a Venezia il 17 marzo 2018.

Oltre alle molte residenze italiane (Trento, Venezia, Pistoia, Milano, Murano, Faenza), ve ne sono a Shanghai (China), Flic-en-Flac (Mauritius), Calcutta (India), Lanaken (Belgio), Barcellona (Spagna), San Francisco (USA), Bodrum (Turchia), Basilea (Svizzera), Taipei (Taiwan).

Ciascuna con una proposta diversa, le residenze offriranno ai vincitori la possibilità di alloggio (per un periodo di tempo specifico per ciascuna residenza, dai 10 giorni alle 12 settimane circa) e di partecipazione a workshops, attività e progetti.

Le residenze sono riservate agli artisti che candidano almeno 2 opere nella stessa sezione.

Per maggiori informazioni: Residenze d’arte Premio Arte Laguna

l'opera in corso venezia 2017

L’OPERA IN CORSO, VENERDÌ’ 24 NOVEMBRE 2017

Venerdì 24 novembre 2017 la Banda musicale Vittoria eseguirà lungo il porticato di Corso del Popolo a Mestre brani musicali d’opera.

I commercianti di Corso del Popolo invitano la cittadinanza mestrina a partecipare venerdi dalle 18.00 alle 21.00 all’esecuzione musicale lungo il chilometro porticato di Corso del Popolo di brani e musica d’Opera.
La banda Vittoria eseguirà:
Pachelbel: Canone in re m
Strauss: Walzer
Wagner: Tannhauser
Verdi: Ouvertures e arie d’Opera.

Marce e momenti musicali avvolgerano il Corso come in una grande cassa armonica.

venezia christmas village

VENEZIA CHRISTMAS VILLAGE, 2 DICEMBRE-7 GENNAIO

In collaborazione con CNA e Confartigianato Venezia, torna il fascino del Mercato Natalizio nel cuore di Venezia. Artigianato Artistico e Prodotti Enogastronomici per accompagnare turisti e visitatori nel loro Natale a Venezia.

Da sabato 2 dicembre 2017 fino a domenica 7 gennaio 2018 presso Campo Santo Stefano, Venezia Christmas Village porterà il fascino del Mercato Natalizio nel cuore di Venezia.

Saranno in esposizione artigianato artistico e tanti prodotti enogastronomici tipici, locali e non, per accompagnare turisti e visitatori nel loro Natale a Venezia.

Il Villaggio di Natale presenterà 24 chioschi in legno inseriti nei colori dei Campi e delle Calli veneziane.

Il programma quotidiano sarà integrato da eventi musicali, animazioni e spettacoli.
L’inaugurazione sarà sabato 2 dicembre con chiusura domenica 7 gennaio con orario
dalle 10.00 alle 19.00 tutti i giorni.

Il Venezia Christmas Village sarà arricchito con luminarie natalizie particolarmente ricche e di grande effetto che, assieme ad un’adeguata colonna sonora a tema, saranno in grado di coinvolgere il pubblico presente.

Info: Venezia Christmas Village

StorieDiBambini

16 DICEMBRE-15 APRILE, MOSTRA «STORIE DI BAMBINI»

Dal 16 Dicembre 2017 arriva a Venezia la mostra “Storie di Bambini”, 210 disegni dell’artista Letizia Galli presso l’Istituto Provinciale per l’Infanzia “Santa Maria della Pietà”, luogo e simbolo per la città dell’assistenza all’infanzia.

Dopo Firenze e Napoli, sbarca a Venezia la terza tappa del progetto espositivo “Storie di Bambini”. La mostra sarà visitabile dal 16 dicembre 2017 fino al 15 aprile 2018 e comprenderà un ricchissimo programma di attività didattiche per le scuole, iniziative per gli adulti e le famiglie, visite guidate e concerti.

Cuore della mostra sono le storie di 12 bambini raccontate dal genio creativo di Letizia Galli, Letizia_Galli_StorieDiBambiniartista e autrice di libri per l’infanzia di cui alcuni tradotti in 27 lingue. L’esposizione si articola in 210 illustrazioni originali che ci fanno conoscere le storie di Agata Smeralda, Igor, Abdou, ma anche quelle di famosi artisti come Michelangelo e Leonardo e di tanti altri bambini che, partiti da una situazione difficile, sono riusciti a far brillare i propri talenti e coltivare i propri desideri facendo emergere la positività anche da difficoltà apparentemente insormontabili.

illustrazione-Letizia-Galli-dal-libro-Agata Smeralda-StorieDiBambini

Il progetto nasce a Firenze nel 2016, la città d’origine di Letizia Galli, la quale, visitando lo storico Istituto degli Innocenti che l’ha fortemente emozionata, ha tratto ispirazione per raccontare una nuova storia, quella della prima bambina che qui trovò accoglienza nel lontano 1444: Agata Smeralda. Le storie già create in precedenza da Letizia Galli e pubblicate sia in Italia che all’estero hanno un filo conduttore comune che è l’affermazione del bambino come persona in grado di superare drammatiche avversità. Letizia Galli conduce il visitatore con delicatezza e sensibilità a toccare tematiche come la povertà, l’infanzia abusata, la migrazione forzata, la guerra, ma soprattutto mette in luce la creatività, la genialità e la capacità dei bambini nel trovare la propria strada con una forza d’animo sorprendente.

Da Firenze è partito un percorso articolato e ambizioso, che si snoda lungo alcuni luoghi simbolo in Italia per l’assistenza ai bambini abbandonati: a Venezia la mostra sarà all’Istituto Provinciale per l’Infanzia “Santa Maria della Pietà”, che dal 1346 si dedica all’accoglienza degli orfani e all’attività assistenziale per minori e madri.

Ad accompagnare la mostra saranno numerosi laboratori, spettacoli ed eventi per bambini, adulti e famiglie.

Domenica 17 Dicembre alle ore 11.30, l’apertura della mostra Storie di Bambini sarà festeggiata con “Quanto Incanto”, il concerto straordinario del coro di voci bianche A.LI.VE. Accademia Lirica di Verona, presso la Chiesa della Pietà a Venezia. Orchestra, solisti e coro diretti dal Maestro Paolo Facincani.

Tutte le informazioni su: Storie di bambini

Scuola Sci Cortina 2017-2018

LA SCUOLA SCI CORTINA INAUGURA LA STAGIONE 2017-2018

Inizia la stagione sciistica e la Scuola Sci Cortina torna in pista con oltre 135 maestri pronti ad accogliere piccoli e grandi appassionati degli sport invernali. Oltre alle lezioni individuali e per piccoli gruppi, c’è la possibilità di scegliere l’opzione full time, con trasporto pickup fino alle piste e pranzo.

In anticipo sul calendario, a Cortina d’Ampezzo l’inverno è già arrivato. Le ultime abbondanti nevicate hanno ricoperto le Dolomiti che, ammantate di bianco, sono uno spettacolo ancora più imperdibile. La Scuola Sci Cortina, la più antica d‘Italia – nata nel 1933 – è pronta a inaugurare la stagione: a partire da sabato 11 novembre hanno riaperto alcuni impianti, inclusi quelli di Col Gallina: da sempre i maestri della Scuola sono legati a doppio filo a quest’area, cuore del divertimento ampezzano.

Bandion_Scuola Sci CortinaLa Scuola Sci Cortina conta 135 maestri specializzati in sci e snowboard, capaci di spaziare dalle tecniche più tradizionali al freeride “new school”. I genitori possono affidare i loro bambini alle cure dei maestri a partire dai 4 anni di età. Sono tante le formule che si possono scegliere, in modalità quasi “à la carte”: dalle lezioni individuali a quelle di gruppo per bambini e principianti (6 persone), fino alla modalità “full time”, dalle 9.30 alle 15.30, con pranzo e servizio di trasporto direttamente dall’appartamento o l’hotel alle piste da sci.

Tra i momenti clou di questo inverno 2017-18, come sempre il ponte dell’Immacolata, che per molti rappresenta l’inaugurazione vera e propria della stagione sugli sci: a Cortina la festività acquisisce un’atmosfera particolarmente affascinante, in quanto coincide con la Fashion Week. Altri momenti da segnare in agenda sono l’84esimo compleanno della Scuola Sci Cortina, che verrà festeggiato con un aperitivo aperto al pubblico il 15 dicembre; la Fiaccolata di fine anno, il 29 dicembre, in località Socrepes, e il Trofeo Falconeri dedicato ai bambini della scuola, il 30 dicembre.

Per maggiori informazioni: www.scuolascicortina.com

nuova data di chiusura iscrizioni premio arte laguna 2017

NUOVA CHIUSURA PER LE ISCRIZIONI A PREMIO ARTE LAGUNA

È stata spostata al 18 Dicembre 2017 la deadline per le iscrizioni al concorso internazionale di arte contemporanea Premio Arte Laguna.

C’è ancora tempo per iscriversi al 12° Premio Arte Laguna: le iscrizioni sono state prorogate al 18 Dicembre 2017 per tutte le nove categorie del concorso a cui è possibile candidarsi on line su www.premioartelaguna.it

La giuria internazionale selezionerà 115 artisti per la Mostra all’Arsenale di Venezia a Marzo 2018, 5 premi in denaro di € 7.000 ciascuno, inserimento nel catalogo ufficiale bilingue.

22 Partner internazionali selezioneranno tra tutti i partecipanti i vincitori per le Mostre in Gallerie d’Arte internazionali, le collaborazioni con Aziende e piattaforme per l’arte, le Residenze d’Arte, i Festival internazionali e il Premio Sostenibilità e Arte dedicato al vetro. Le opere verranno valutate dalla giuria tenendo in considerazione le caratteristiche dell’arte internazionale contemporanea e dei vari filoni artistici e secondo criteri qualitativi, di ricerca e di capacità tecnica.

Il Premio è aperto a tutti gli artisti senza limiti di età e nazionalità. Ogni artista può partecipare con una o più opere anche a più sezioni. Il tema è libero. Le opere presentate possono essere inedite o non e possono appartenere alle seguenti categorie: pittura, scultura e installazione, arte fotografica, video arte e cortometraggi, performance, arte virtuale, grafica digitale, arte ambientale e arte urbana.

ACCORDO PD E GOVERNO: ABOLIZIONE TARIFFE A 28 GIORNI

ACCORDO PD E GOVERNO: ABOLIZIONE TARIFFE A 28 GIORNI

PD e Governo hanno trovato un accordo per abolire le tariffe a 28 giorni di tv e telefonia. Sanzioni fino a 5 milioni di euro.

Governo e PD hanno raggiunto l’accordo su come abolire le tariffe a 28 giorni, per telefonia e tv. Dopo i dubbi su un possibile scontro tra il ministro dello Sviluppo Carlo Calenda e il Pd, si è raggiunto un compromesso nell’emendamento che il ministro ha presentato in serata alla Legge di Bilancio 2018, in commissione Bilancio del Senato. In sostanza le tariffe devono essere mensili o a multipli di mesi, ad eccezioni di promozioni che devono avere durate inferiori al mese e comunque non rinnovabili. Le sanzioni arrivano fino a 5 milioni di euro.

Nei giorni scorsi e fino a questa sera, come riportato da Repubblica, PD e Governo erano in disaccordo sul testo dell’emendamento. Infatti ne avevano elaborati due in contrasto tra loro. L’emendamento di Calenda invece è stato presentato come un sub emendamento a quello già depositato da Esposito (Pd), che a sua volta ripercorre le indicazioni presentate – in forma di progetto di legge – dall’onorevole democratica Alessia Morani, alla Camera soltanto pochi giorni fa. L’iniziativa parlamentare ha già trovato d’altra parte la sponda dell’Agcom che ha avviato procedimenti sanzionatori e chiesto maggiori poteri.

Abbiamo raggiunto la quadra con il Governo, io e Morani siamo d’accordo sul testo”, dice Esposito. Oggi un comunicato stampa di Aduc criticava anche l’emendamento Esposito, paventando che anche le promozioni di durata temporanea potessero aprire una scappatoia per gli operatori. “Non credo, il testo è stato visto con Agcom, ma comunque possiamo fare una precisazione sulle promozioni”, dice Esposito. Come ha ricostruito Repubblica, le grandi compagnie sarebbero anche pronte a tornare indietro alla fatturazione mensile, vista la pressione ormai crescente da ogni parte, ma chiedono al governo una sorta di periodo di moratoria sulla possibilità dei clienti di recedere dai contratti. In sostanza, vorrebbero far scattare degli aumenti tariffari per il 2018 in concomitanza con il ritorno alle 12 bollette, in modo da spalmare gli stessi incassi annui su meno fatture ma senza perdere introiti per i loro conti economici. Se così facessero, dovrebbero concedere ai clienti la possibilità del recesso gratuito. Temendo però una corsa al ribasso da parte di alcune compagnie, alcune società suggeriscono di congelare questo diritto per i consumatori.

 Fonte: Adico

prevenzione cardiovascolare

NOVEMBRE IN FARMACIA, «CI STA A CUORE IL TUO CUORE»

La campagna “ci sta a cuore il tuo cuore” arriva alla sesta edizione: controlli gratuiti per la prevenzione cardiovascolare in oltre 600 farmacie d’Italia.

Vuoi conoscere il tuo rischio cardiovascolare individuale e sapere come prevenire i principali problemi correlati? A Novembre la prevenzione cardiovascolare arriva in farmacia: controlli gratuiti per ictus, infarto e diabete. “Ci sta a cuore il tuo cuore” è la Campagna Nazionale di Prevenzione cardiovascolare promossa da Apoteca Natura e realizzata in collaborazione con Società Italiana di Medicina Generale (SIMG) e dall’Associazione Medici Diabetologici (AMD).

Durante tutto il mese si potrà effettuare, nelle Farmacie Apoteca Natura, su prenotazione, il Questionario del Benessere Cardiovascolare con controlli gratuiti per la prevenzione di:

– ICTUS CEREBRALE – misurazione della Pressione arteriosa con screening della Fibrillazione Atriale;

– EVENTI CARDIOVASCOLARI MAGGIORI – misurazione in autodiagnosi della Colesterolemia totale e rilascio (solo agli individui tra i 40 e i 69 anni) della Carta del Rischio ISS (Istituto Superiore di Sanità);

–  DIABETE, con il test FINDRISC OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità).

Tutti i dati così raccolti genereranno in automatico una Mappa del Benessere Cardiovascolare che consentirà di guidare la persona nel percorso di salute preventivo e specifico. Al termine del percorso il cliente riceverà una relazione finale con i risultati della valutazione e, qualora fossero emersi fattori di rischio, una lettera per il medico curante con i risultati della valutazione effettuata.

I fattori di rischio relativi alle malattie cardiovascolari derivano da attività strettamente legate ad alcuni degli stili di vita della nostra epoca: eccesso di zuccheri, grassi, fumo, sedentarietà, obesità. Tenere sotto controllo parametri come pressione arteriosa, glicemia, colesterolo e peso significa ridurre in modo importante l’incidenza della mortalità tenendo conto che le malattie cardiovascolari sono responsabili del 44% dei decessi nel nostro Paese. La rete di farmacie Apoteca Natura propone un programma di informazione e di educazione per prevenire le malattie cronico-degenerative di origine cardiovascolare. Dal 2012 al 2016, grazie a questo programma, sono stati eseguiti 140.000 screening cardiovascolari gratuiti. 35.000 i test di prevenzione svolti a novembre 2016.

Le malattie cardiovascolari, che secondo la stima OMS nel 2015 hanno provocato nel mondo 7.4 milioni di decessi per infarto, 6.7 milioni per ictus e 3.9 milioni per ipertensione e altre cause cardiovascolari, continuano a rappresentare la prima causa di morte nel mondo, eppure sono patologie di cui si conoscono molto bene i fattori di rischio, come il sovrappeso, troppo spesso sottovalutato. Secondo gli ultimi dati disponibili OMS nel 2014 nel mondo oltre 1,9 miliardi di adulti erano sovrappeso e di questi oltre 600 milioni erano obesi. Si tratta peraltro di numeri in continua crescita che fanno dell’obesità una vera “epidemia” mondiale.

Fonte: ANSA

14 appuntamento calcolo iva sulla tia

14^ APPUNTAMENTO PER CALCOLARE IL RIMBORSO DELL’IVA SULLA TIA

Adico, dopo il boom di richieste, ha deciso di aggiungere un ulteriore appuntamento per calcolare la quota di rimborso per coloro che hanno ingiustamente pagato l’Iva sulla Tia dal 2002 al 2010.

Volete recuperare i soldi indebitamente versati fra il 2002 e il 2010 per pagare l’Iva applicata in modo illegittimo sull’ormai ex Tia (tassa di igiene ambientale)? Il consiglio, dunque, è quello di contattare la segreteria di Adico il prima possibile per non perdere l’opportunità offerta dall’associazione. Viste le numerose richieste pervenute, infatti, Adico ha deciso di prorogare il servizio di calcolo del rimborso e di invio della richiesta a Veritas organizzando per venerdì prossimo il quattordicesimo appuntamento con l’esperto in sede. Il servizio, gratuito per i soci, ha varie finalità. Anzitutto vuole mantenere viva l’attenzione su un argomento, il rimborso dell’Iva ingiustamente versata per la Tia dal 2002 al 2010, che rischia di andare nel dimenticatoio e di tagliare fuori dai rimborsi nel 2020 molte persone che non hanno chiesto il blocco della prescrizione del credito. Con il servizio, inoltre, il socio potrà conoscere qual è il suo credito nei confronti di Veritas (o, meglio, del Ministero delle Finanze che ha incamerato l’imposta). Infine, dato che l’invio tramite pec della richieste di rimborso verrà effettuato da Adico, una volta terminato l’appuntamento in sede non dovrà fare nulla, se non attendere le risposte di Veritas.

Per fissare l’appuntamento è necessario contattare la segreteria dell’associazione allo 041-5349637 da lunedì al venerdì con orario 9-13 e 15-19.

Chi abita nel Comune di Venezia è sufficiente che porti una fattura qualsiasi della tassa dei rifiuti (se non ha più di un codice cliente). Chi invece abita in un altro Comune, ma sempre servito da Veritas, dovrà portare, se ancora in possesso, tutte le fatture del servizio rifiuti di Veritas anteriori al 2010 (e, sempre se possedute ancora, le relative ricevute di pagamento).

Il servizio comprende:
– l’assistenza nelle operazioni di registrazione al sito di Veritas S.p.A. per l’accesso alle fatture della tassa rifiuti degli anni 2007-2010 del singolo socio Adico;
– l’effettuazione delle operazioni di conteggio degli importi da richiedere in restituzione, di cui sarà comunicato direttamente l’ammontare ad Adico e al socio Adico;
– la redazione della richiesta di restituzione degli importi a Veritas in favore del singolo socio Adico e la fornitura della stessa ad Adico.

Fonte: Adico