Archivi categoria: Eventi

Corso Mindfulness Padova

CORSO DI MINDFULNESS PADOVA OTTOBRE E NOVEMBRE 2017 – ASSOCIAZIONE MADRETERRA

Siamo abituati ad agire e pensare e sentire in modo automatico: il percorso di Mindfulness ci porta a smascherare il “Pilota Automatico”. 8 incontri per lo sviluppo della consapevolezza e per la riduzione dello stress.

Mindfulness significa essere presenti al momento presente, sapere cosa sta succedendo, intorno a noi e in noi. La Mindfulness è una facoltà della nostra mente che se non viene sviluppata resta dormiente. Se invece lavoriamo con questa facoltà, comune a tutti, essa cresce e si stabilizza.

Le tecniche proposte durante gli incontri favoriscono l’attenzione partecipe e non-giudicante, permettendo di assaporare nuovi modi di conoscere e di essere, ascoltando più attentamente la propria esperienza personale, momento dopo momento. Siamo abituati ad agire e pensare e sentire in modo automatico: il percorso di Mindfulness ci porta a smascherare il “Pilota Automatico”, promuovendo il cambiamento e migliorando così il nostro sistema di vita.

Il protocollo è rivolto a chi desidera poter vivere la propria vita in modo consapevole e a coloro che si trovano in difficoltà nella gestione di eventi stressanti o con l’essere continuamente esposti a molteplici impegni lavorativi e/o relazionali. Tutto ciò conduce ad una situazione di stress che può produrre condizioni difficili da gestire come disturbi dell’alimentazione e del sonno, ansia, inquietudine, scarsa attenzione, pensieri ricorrenti e molti altri disturbi psico-fisici.. Questo percorso porterà ad un miglioramento delle relazioni interpersonali, con la riduzione dello stress e del coinvolgimento emotivo agli eventi della vita, evitando sempre più le reazioni emotive privilegiando risposte aperte ed emotivamente equilibrate.

INCONTRI:
Partecipare al percorso di Mindfulness richiede impegno verso se stessi e verso il gruppo, essere presenti ad ogni incontro e svolgere le attività in modo autonomo a casa. Sono previsti sussidi cartacei e CD per le pratiche guidate per ogni partecipante. Si possono richiedere incontri individuali con la conduttrice, previo appuntamento.

DATE:
Gli incontri si svolgeranno ogni mercoledì dalle ore 20.00 alle 22.30 circa, più un incontro intensivo da concordare col gruppo.
Ogni mercoledì: 4-11-18-25 ottobre, 1 (da concordare)-8-15-22 novembre (eventualmente 29/11 come recupero dell’incontro 1/11)

CORSO:
pratiche guidate dei vari esercizi di Mindfulness secondo il protocollo di MBSR – Mindful-yoga ed esercizi di streching accessibili a tutti

condivisione fra i partecipanti e il gruppo – esercizi di consapevolezza quotidiana – supporti di sussidi cartacei e CD per le pratiche guidate

DURANTE IL TRAINING:
Entreremo in contatto con i personali automatismi – Osserveremo le emozioni, i pensieri e le sensazioni fisiche più ricorrenti – Accoglieremo le situazioni causa di stress – Impareremo a coltivare un’attenzione aperta, spaziosa, non giudicante, gentile – Inizieremo a comprendere i segnali del nostro corpo e a gestire l’inter-essere in noi e con l’altro. Particolare attenzione verrà posta all’ascolto consapevole .

CONDUTTRICE/TRAINER:
Chiara Mancini, Diploma di Mindfulness Trainer e diploma di Compassion Based Training presso Samye Ling Tibetan College in Scozia. Master in Mindfulness-Base-Therapy presso l’I.SI:MIND, Istituto Italiano Mindfulness a Vicenza. Insegnante di Mindful-Yoga, naturopata, specialista in tecniche bioenergetiche.

Al termine verrà consegnato Attestato di Partecipazione.

DOVE:
c/o Associazione MadreTerra Via Palestro, 15 – 35138 Padova

Per informazioni e iscrizioni:
Tel.049 660184 – 338 9161574 (Chiara) o info@madreterraitalia.it

NOTE:
Il Corso prevede la partecipazione di un massimo di 10/11 partecipanti per una corretta pratica degli esercizi e condivisione fra i partecipanti. Si consiglia un abbigliamento comodo e di portare con sé quaderno e penna.

fiaticorti-festival-del-cortometraggio

FIATICORTI, FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CORTOMETRAGGIO: PRESENTAZIONE GIOVEDÌ 7 SETTEMBRE ORE 13:00, LIDO DI VENEZIA

Giovedì 7/9 ore 13 presentazione del Festival Fiaticorti nell’ambito delle iniziative ospitate presso lo spazio della Regione del Veneto alla 74. Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia.

Ritorna l’immancabile appuntamento con Fiaticorti, il festival internazionale del cortometraggio che quest’anno raggiunge un compleanno importante: la diciottesima edizione.

Interverranno:
Enzo Fiorin – Sindaco del Comune di Istrana
Mariagrazia Gasparini – Assessore alla Cultura del Comune di Istrana
Bartolo Ayroldi Sagarriga – Direttore Artistico

Speciale partecipazione di Ca’ Foscari Challenge School in vista della futura collaborazione con il Festival per valorizzare la formazione e la sinergia fra le varie discipline e il mondo dell’audiovisivo.

La manifestazione si contraddistingue per l’identità che ricorda il cineforum anni Settanta, per l’attenzione che riserva al territorio in cui è nato – il Veneto – dedicando ad esso una sezione particolare del festival e instaurando collaborazioni con altre manifestazioni (Premio Vincenzoni di Treviso e il Festival del Viaggiatore di Asolo), ma sempre mantenendo un respiro internazionale e per il fatto di essere una manifestazione totalmente organizzata da un Comune con dimensioni modeste e ideata da un gruppo di giovani under 30.

L’edizione numero diciotto, che si terrà tra il 6 e il 27 ottobre 2017 nella città di Istrana in provincia di Treviso, ha registrato un aumento di iscritti di oltre il 400% rispetto agli scorsi anni: si sono candidati 3556 cortometraggi provenienti da ogni parte del mondo.

Il festival è organizzato e supportato dal Comune di Istrana (TV) in collaborazione con la Pro Loco comunale, il Progetto Giovani di Istrana e l’Aeronautica militare 51°stormo, è patrocinato dalla Regione Veneto e Provincia di Treviso.

Tutte le info al link: Fiaticorti

Venezia-Redentore

REDENTORE VENEZIA 2017 – SPETTACOLO PIROTECNICO, REGATE E TANTI EVENTI.

Tutto pronto per il weekend della “notte famosissima”, con il clou dello spettacolo pirotecnico nel bacino di San Marco. Il sabato l’inaugurazione del ponte votivo e molti eventi.

Redentore 2017, con ogni probabilità la festa più sentita a Venezia, la cosiddetta “notte famosissima”, in cui convivono aspetto religioso e spettacolare. Impossibile non rimanere ammaliati dallo spettacolo pirotecnico del sabato, nel Bacino di San Marco. Le possibilità di godere dello spettacolo sono numerose e diversificate, a seconda delle esigenze.

Ma anche questa manifestazione dovrà fare i conti con le esigenze rafforzate di sicurezza, e per la prima volta sarà gestita con varchi d’ingresso, conta-persone, corridoi e settori prestabiliti che saranno chiusi una volta raggiunto il numero massimo.
Che per Piazza San Marco e le fondamenta contigue significano circa 60-70mila persone, non di più.
Gli altri saranno inevitabilmente respinti da polizia e carabinieri. Gruppi speciali di agenti saranno posizionati anche sui tetti per vigilare sullo svolgimento della festa, come già avvenuto a Carnevale.

Venezia si appresta a rinnovare la festa e la tradizione del Redentore con la realizzazione del Ponte Votivo che sarà inaugurato sabato a partire dalle 19, sul lato delle Zattere.
Una struttura in legno ed acciaio composta da 16 moduli galleggianti, ancorati da pali in acciaio zincato.
Il transito pedonale sarà consentito dalle 19 di sabato alle 22 di domenica, ad eccezione dell’arco di tempo che va dalle 23 di sabato alle 0.30 di domenica, durante il quale si svolgerà lo spettacolo pirotecnico.

SABATO 15 LUGLIO
19.00: Apertura del ponte votivo che collega le Zattere con la Chiesa del Redentore all’isola della Giudecca e presentazione degli equipaggi delle regate di voga alla veneta.
23.30: Spettacolo pirotecnico in Bacino di San Marco

DOMENICA 16 LUGLIO
Regate del Redentore (stagione Remiera 2017) nel canale della Giudecca:
– 16.00: regata dei giovanissimi su pupparini a 2 remi
– 16.45 regata su pupparini a 2 remi
– 17.30 regata su gondole a 2 remi
Alle 19.00: Santa Messa Votiva alla Chiesa del Redentore nell’isola della Giudecca.

In occasione della festa del Redentore, le linee Actv 1, 2, 2/, 3, 4.1, 4.2, 5.1, 5.2, 6, 7, 8, 10, 14, 15, 16, 17, 20, N, subiranno modifiche per permettere il migliore svolgimento della due giorni di celebrazioni.
Orari Actv Redentore, 15-16 luglio 2017

Per conoscere gli eventi collaterali e in terraferma: www.veneziatoday.it/eventi/redentore

Foto wikimedia

Smart Agrifood-Verona

INVESTOR DAY PER L’AMBITO STRATEGICO SMART AGRIFOOD – 4 luglio Verona

Smart Agrifood – Un’occasione di incontro con le aziende, per far conoscere gli innovativi progetti finanziati e creare nuove opportunità.

L’obiettivo della giornata “Smart Agrifood” è creare un’occasione di incontro con le aziende, per far loro conoscere i progetti di ricerca finanziati e le possibili ricadute in termini di innovazione, aumento della competitività e occasione di business.

22 sono i progetti di ricerca finanziati dalla Regione Veneto e realizzati da 4 istituzioni (Università di Verona, Università di Padova, Università Ca’ Foscari di Venezia, CNR area Padova) ed in collaborazione con 93 partner.

Saranno presenti per ciascun progetto il referente di ateneo, le aziende partner e le aziende interessate ad investire nei progetti presentati.

INVESTOR DAY – Università degli Studi di Verona – SMART AGRIFOOD
PRESENTAZIONE DEI PROGETTI FINANZIATI (DGR. 2216)
4 LUGLIO 2017

Università di Verona – Silos di Ponente – Aula Magna – Via Cantarane, 24 – Verona

Programma completo Smart Agrifood

PROSSIMO INCONTRO
11 luglio 2017
Università di Padova
SMART MANUFACTURING

Informazioni Investor Day

Investor-Day-26-giugno

INVESTOR DAY – CREATIVE INDUSTRIES – 27 giugno Venezia, 5 PROGETTI PER L’INNOVAZIONE AZIENDALE

L’incontro è l’occasione per raccontare, con il supporto dei linguaggi teatrali, musicali e grafici, cinque innovativi progetti di ricerca e trasmettere in forma creativa gli obiettivi e i possibili contributi all’innovazione aziendale.

27 giugno 2017 ore 15.00, Aula Magna Silvio Trentin Ca’ Dolfin – Dorsoduro, 3825/D Venezia

SISTEMI INNOVATIVI PER L’ABBIGLIAMENTO DEI MOTOCICLISTI
a cura dell’Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Ingegneria Industriale.
Il progetto permette di realizzare tute innovative per motociclistici con un sistema di air-bag e di raffreddamento a protezione del conducente del veicolo.
I risultati saranno esteso ad altri settori di mercato e applicati anche ad altri veicoli e sport.

TEATRO, RICERCA, INNOVAZIONE. LA SCENA DIGITALE
a cura dell’Università Cà Foscari Venezia, Dipartimento di Management.
Nel piano Industria 4.0 la fabbrica viene riconfigurata come “scena digitale”, la stessa che il teatro autonomamente esplora da quasi tre decenni. Ricostruire, analizzare e tematizzare questa capacità anticipatrice del teatro nel campo delle nuove tecnologie per riconnetterla ai principi del piano Industria 4.0 è il principale obiettivo di questo progetto.
Le aziende partner saranno accompagnate nella trasformazione digitale delle loro produzioni e nella costruzione di nuovi canali di comunicazione e collaborazione tra manifattura evoluta e industrie culturali

PARCO MULTIMEDIALE DELLE MURA DI PADOVA: VALORIZZAZIONE DI PAESAGGI E PERCORSI CULTURALI
a cura dell’Università IUAV di Venezia, Dipartimento di Architettura Costruzione Conservazione.
Il progetto ha l’obiettivo di far conoscere le mura rinascimentali di Padova attraverso percorsi e installazioni da allestire lungo/dentro le mura.
Il progetto coniuga ricerca e applicazione pratica tramite il supporto delle aziende per far diventare il parco volano della valorizzazione delle mura.

DALLA DIGITALIZZAZIONE ALLA CONOSCENZA. I COMPUTER «LETTORI» DI DOCUMENTI STORICI
a cura dell’Università di Verona, Dipartimento Lingue e Letterature Straniere.
Il progetto, grazie ad esperti in linguistica, storiografia e programmazione software, realizzerà un’indagine computazionale dell’intero patrimonio culturale tedesco e si svolgerà tra le università di Verona e Gottinga.
Il progetto propone un approccio innovativo per stimolare l’interesse di aziende, biblioteche e fondazioni dei territori interessati.

GLI ECOSISTEMI TERRITORIALI DELLE COMPETENZE ARTIGIANALI CERAMICHE: COOPERAZIONE IN RETE PER UN NUOVO MODELLO DI SOSTENIBILITÀ
a cura dell’Università Cà Foscari Venezia, Dipartimento di Filosofia e beni Culturali
Il progetto definirà un modello di “ecosistema territoriale artigianale” per il settore dell’artigianato artistico ceramico.
Attraverso una serie di azioni volte a supportare l’artigianato artistico si favorirà l’accrescimento del valore delle attività dei lavoratori coinvolti e la rivitalizzazione dell’ecosistema.

Per partecipare form iscrizione

Bio-diesel-IUAV

PRODUZIONE DI BIO-DIESEL DA SCARTI INDUSTRIALI – TRASFORMAZIONE DEL RIFIUTO IN RISORSA PER UNA SOSTENIBILITA’ A 360°

INVESTOR DAY @ IUAV FOR SUSTAINABLE LIVING – Università IUAV di Venezia – A cura dell’ Università Ca’ Foscari Venezia – Dipartimento di Scienze Molecolari e Nanosistemi

Mercoledì 21.6.2017
ore 9.30
Badoer
aula Tafuri
San Polo 2468 – Venezia

Il Progetto svilupperà una tecnologia efficiente e sostenibile per la produzione e l’impiego del Bio-Diesel da biomassa di scarto. Una tecnologia efficace per migliorare la qualità dell’aria e conseguentemente la salute dei cittadini.
L’uso del Bio-Diesel, in alternativa ai tradizionali carburanti, porta indubbi e concreti vantaggi economici, sociali ed ambientali.

Maggiori dettagli verranno presentati il giorno dell’evento.

Per scaricare il programma

Investor Day-IUAV

SOLUZIONI INNOVATIVE E SOSTENIBILI PER IL DRENAGGIO URBANO – IUAV 21 GIUGNO

INVESTOR DAY @ IUAV FOR SUSTAINABLE LIVING – Università IUAV di Venezia – Dipartimento di progettazione e pianificazione in ambienti complessi.

Mercoledì 21.6.2017
ore 9.30
Badoer
aula Tarufi
San Polo 2468 – Venezia

Il progetto svilupperà soluzioni innovative a contrasto e mitigazione degli effetti calamitosi, con particolare attenzione alla gestione delle acque, per rendere le città meno vulnerabili, più sostenibili e con maggiore qualità urbana”.

Con il contributo degli attori economici del territorio veneto si vuole creare un sistema capace di sviluppare innovazioni nel campo dei prodotti e dei servizi per migliorare la qualità della vita, della produzione e dei servizi in aree urbane.

Maggiori dettagli verranno presentati il giorno dell’evento.

Per scaricare il programma

Sustainable Living-IUAV

INVESTOR DAY @ IUAV FOR SUSTAINABLE LIVING – 21 GIUGNO VENEZIA

Presentazione dei progetti nell’ambito del Sustainable Living finanziati dal bando della Regione del Veneto, 21 giugno Badoer aula Tafuri San Polo 2468 – Venezia.

Sostenere la realizzazione di percorsi di ricerca all’interno delle imprese per contribuire allo sviluppo del sistema economico veneto: è questo l’obiettivo del bando “La ricerca a sostegno della trasformazione aziendale – Innovatori in azienda” promosso dalla Regione del Veneto e destinato agli Atenei, gli enti e le istituzioni accreditate nell’ambito della formazione superiore.
Con un
finanziamento di 4,5 milioni di euro del POR FSE 2014-2020 sono stati approvati 74 progetti sui 244 presentati, coinvolgendo 145 ricercatori in 4 diversi ambiti strategici:

  • Smart Agrifood;

  • Sustainable living;

  • Creative Industries;

  • Smart manufacturing.

L’iniziativa, che intende portare la ricerca applicata in azienda per intraprendere la trasformazione operativa, tecnologica e manageriale dell’azienda 4.0, prevede la realizzazione di 4 Investor Day, incontri tra mondo della ricerca e imprese del territorio che si svolgono presso gli Atenei veneti per dare la possibilità ai ricercatori di farsi conoscere e presentare i loro progetti a potenziali investitori.

L’incontro del 21 giugno è l’occasione per presentare i progetti di ricerca finanziati dal bando della Regione del Veneto nell’area del Sustainable Living.

Questi gli AMBITI:

URBANISTICA E PIANIFICAZIONE (8 progetti)

EDILIZIA (8 progetti)

Questi i numeri in sintesi:
16 progetti, 84 partner
(7 progetti >> Università di Padova | 5 progetti >> Università Iuav
2 progetti >> Università di Verona | 2 progetti >> Università Ca’ Foscari)

Saranno presenti per ciascun progetto il referente di ateneo, le aziende partner e le aziende interessate ad investire nei progetti presentati.

Link evento

VenetoJazz

Veneto Jazz accende l’estate in musica: dagli eventi in Villa Pisani al Venezia Jazz Festival

Dai grandi eventi di Villa Pisani alla magia di Venezia Jazz Festival, passando per la rete di concerti della Città Metropolitana, oggi riuniti in Venice Met Fest.

Veneto Jazz firma ancora una volta uno dei più importanti festival dell’estate italiana, con un ricco calendario di eventi, che si aprono al teatro, al pop e naturalmente a tutte le declinazioni della musica jazz.

Realizzato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, il Polo Museale del Veneto, la Regione del Veneto, la Città Metropolitana di Venezia e la Città di Venezia e con il supporto di Despar, il festival nei mesi di giugno e luglio visiterà i luoghi più affascinanti del territorio, proponendo un lungo viaggio nelle diverse anime della musica e della ricerca contemporanea.

“In 30 anni di attività lo scenario del festival è sicuramente cambiato – spiega il presidente di Veneto Jazz e direttore artistico del festival Giuseppe Mormile – si è evoluto seguendo nuovi contenitori di spettacolo, le geografie del territorio, i gusti del pubblico, le suggestioni indicate dagli artisti che spesso travalicano i generi. E siamo cambiati noi, un’organizzazione capace di tessere percorsi inediti, di costruire la scena per grandi artisti, consacrandoli, ma anche di proporre, su palcoscenici tradizionali, la forza di nuove voci, senza preoccuparci delle etichette”.

Nell’incantevole scenario di Villa Pisani a Stra, dal 2016 riaperta alla musica live e che fino al 2019 risuonerà delle note di Veneto Jazz grazie ad una convenzione triennale con il Polo Museale, si celebrano quest’anno gli 80 anni di Paolo Conte, in uno dei suoi due concerti italiani (30 giugno); si festeggia la nuova e attesissima messa in scena de Il Milione, quaderno veneziano di Marco Paolini (7 luglio), realizzata in collaborazione anche con il Museo Orientale di Venezia; si ascolta la versione elettrica della cantantessa Carmen Consoli, nel grandioso tour estivo (8 luglio); si balla con il cantautore italo-britannico Jack Savoretti, un’intuizione di Veneto Jazz che oggi riempie le platee (21 luglio).

Venezia Jazz Festival, giunto alla decima edizione e in programma dal 13 al 29 luglio, si conferma la punta di diamante della programmazione, con progetti artistici pensati per luoghi senza tempo e di risonanza. Un cartellone nato dalla collaborazione con le più importanti istituzioni culturali della città, dalla Fondazione Teatro La Fenice alla Collezione Peggy Guggenheim, da Palazzo Grassi-Punta della Dogana a T Fondaco dei Tedeschi, dal Conservatorio Benetto Marcello al Teatro Stabile del Veneto, oltre agli affascinanti, piccoli angoli della città, che Veneto Jazz ha trasformato in palcoscenici consolidati, come lo Splendid Venice Hotel o la Chiesa della Pietà.

Il cartellone di Venice Met Fest, festival della Città Metropolitana di Venezia, interessa diverse città e generi musicali: dal concerto della formazione Molester sMiles, collettivo musicale guidato dal chitarrista Enrico Merlin, dedicato al periodo elettrico di Miles Davis (14 luglio, Giardino del Palazzo Municipale, Fiesso d’Artico), al positivo esperimento di Jam Family, insegnanti e giovani allievi del Liceo musicale di Castelfranco Veneto riuniti sul palcoscenico di Villa Farsetti a Santa Maria di Sala (20 luglio, in collaborazione con Ubi Jazz).
La formazione rimane il fiore all’occhiello di Veneto Jazz con l’organizzazione della 27^ edizione del Summer Jazz Workshop, uno dei workshop di didattica jazz più accreditati della scena europea, in programma a Chioggia dal 22 al 29 luglio. Realizzato in collaborazione con la New School for Jazz & Contemporary Music di New York, oltre alla qualificata offerta formativa che attira centinaia di studenti da ogni parte del mondo, propone concerti per il pubblico: la All Stars Band dei docenti (22 luglio, Piazza Vigo) e i saggi degli allievi nella formazione dei Combo (28 luglio, Campo Duomo) e della Big Band (29 luglio, Campo Duomo).

Il Venezia Jazz Festival è uno dei più importanti festival della scena musicale italiana, che riesce a combinare un ricco ed esclusivo programma con la straordinaria bellezza della location. Ospitato in una città dove ogni evento diventa un’esperienza indimenticabile, il programma consiste in una serie di prestigiosi concerti nei luoghi più belli di Venezia come il Teatro La Fenice, ma anche in altri meravigliosi posti come i maggiori musei di Venezia: Palazzo Grassi, Punta della Dogana, Peggy Guggenheim Collection, Fondazione Querini Stampalia e in altre location attrattive e popolari come la zona vicina al Ponte di Rialto e altri “campi” della città.
Nato nel 2008, il Festival ha ospitato ogni anno artisti internazionali del calibro di Bobby McFerrin, Paolo Conte, Norah Jones, Pat Metheny, Wynton Marsalis, Sting con l’orchestra sinfonica al Gran Teatro La Fenice, Cesaria Evora, Paco De Lucia, Gilberto Gil, Keith Jarrett e molti altri, con un grande successo in termini di audience: una città dove puoi vivere un’esperienza unica e ascoltare il miglior jazz nazionale ed internazionale, assieme alla possibilità di scoprire nuove band e nuovi talenti con eventi spesso gratuiti nelle varie venue del Festival.
Letture con performance live, aperitivi con musica live a Rialto, Pranzi e cene “Jazz” in club e ristoranti, concerti nei musei della città: Venezia Jazz Festival non è solo musica e spettacolo ma anche letteratura e fotografia.
Venezia Jazz Festival rimane sicuramente uno dei più grandi Festival Jazz del mondo, un affascinante viaggio tra i differenti linguaggi contemporanei e un’unica opportunità per vivere la città seguendo le varie proposte del Festival.

http://www.venetojazz.com/
Programma VeneziaJazz Festival

Fonte Veneziatoday

Holi Festival dei Colori

Holi On Tour – Il Festival dei Colori: dall’India all’Italia la festa della gioia, dell’amore e del divertimento per tutti.

Holi On Tour – Il Festival dei Colori: dall’India all’Italia la festa della gioia, dell’amore e del divertimento più colorata dell’estate.

L’Holi Il festival dei colori è il party che si ispira all’Holi, la tradizionale festa indiana di primavera, ideato dalla società Different Colors degli event manager Fabio Lazzari e Marco Bari. L’Holi è un format dal successo senza precedenti che ha registrato in tre anni oltre 200 mila presenze, con tappe in tutta Italia e con un afflusso sempre maggiore di giovani provenienti dall’estero.
Parlare di Holi On Tour – Il Festival dei Colori è narrare di emozioni e colori, di gioia e divertimento, ma non è solo questo. Grazie alla collaborazione con la Fondazione Fratelli Dimenticati Onlus di Cittadella, l’Holi On Tour finanzia un progetto a sostegno dei bambini audiolesi a Nandanagar, un villaggio nel Nord-Est dell’India.

Origini
L’Holi Festival, famoso in tutto il mondo, è tra le più antiche celebrazioni indù della stagione primaverile e coinvolge migliaia di persone. Le immagini che arrivano dall’India, Bangladesh, Nepal e Pakistan ritraggono volti coloratissimi e di impressionante bellezza.
Conosciuta come la
festa dei colori, della gioia, dell’amore e del divertimento, in tutto il Paese adulti e bambini aspettano questa ricorrenza che autorizza a lanciare bombe d’acqua sugli altri per le strade. I festeggiamenti, che durano due giorni, prevedono canti, balli e lancio di polvere colorata per le vie delle città e dei villaggi. Le persone con i volti dipinti si trasformano in veri e propri arcobaleni e si buttano reciprocamente addosso secchi di vernice o polvere colorata.
La
tradizione vuole l’accensione di un falò che celebra la vittoria del bene sul male. Il termine “Holi”, infatti, significa “brucia” e lo spirito del male viene simbolicamente bruciato in un falò.
La festa simboleggia la vittoria del bene sul male, l’arrivo della primavera e l’addio all’inverno. Ma è anche un momento di incontro e di puro divertimento. E’ la giornata in cui si dimenticano i dolori e si perdona. In questa occasione vengono meno anche le rigide strutture sociali: ricchi e poveri, vecchi e giovani, uomini e donne festeggiano e scherzano insieme.

Informazioni utili
Programma 2017

  • 01/06/2017 in spiaggia a Sottomarina presso Cayo Blanco e a Baia di Sistiana a Trieste, nella discoteca Cantera;
  • 10/06/2017 a Treviso nella splendida cornice di Villa Margherita;
  • 24/06/2017 a Padova allo Sherwood Festival, una tappa storica dove tutto è iniziato;
  • 9/07/2017 a Legnano (Milano) al Rugby Sound Festival;
  • 15/07/2017 a Trento all’Owl Festival
  • 17/07/2017 al Ferrock Festival di Vicenza.

Come pulire vestiti e corpo

Gli Holi Colors in una giornata molto calda e umida, o se mischiati con acqua possono rilasciare più colorante alimentare che entra nei pori della pelle, dilatati, senza arrecare nessun danno ma rendendo la rimozione del colore più difficile. Il consiglio è di rimuovere quanta più polvere possibile con soffiatori o battendo la parte dove presente e solo dopo lavarsi con acqua e shampoo; si consiglia inoltre di mischiare shampoo e bicarbonato di sodio e fare un paio di docce e poi trattare con crema per corpo l’eventuale rimanenza. Il colore solitamente va via nell’arco di pochi giorni; non rimuovere le possibili macchie mischiando più prodotti chimici.