Tutti gli articoli di Giulia

LABORATORIO DELLE IDEE A CORTINA

Laboratorio delle idee: Cortina ospita dibattiti e incontri su attualità, sport e sostenibilità.

A pochi giorni dal trittico di gare della Cortina Audi FIS Ski World Cup, la Fondazione Cortina 2021 e Dolomiti Superski prendono casa sulle piste ampezzane.

Casa Dolomiti Superski sarà soprattutto il laboratorio delle idee. A due passi da Rumerlo, presso El Camineto, uno dei più amati ristoranti ampezzani, avranno luogo dibattiti e incontri su attualità, sport e sostenibilità.

Lo scopo di Casa Dolomiti Superski è quello di promuovere le dodici valli del grande comprensorio sciistico e di raccontare la missione nel nome della sostenibilità degli sport invernali.

Il presidente Lazzari afferma che Casa Dolomiti Superski è un progetto che si ispira a Casa Italia, la cui finalità è quella di gestire l’organizzazione dei grandi eventi che verranno avviati durante la Coppa del Mondo di Cortina.

Ospitalità italiana

Casa Dolomiti Superski offrirà un’ospitalità italiana in puro stile Dolomiti.

Dalla colazione del mattino alle ore 15.00, essa prevede una ricca agenda di incontri e dibattiti, fra istituzioni, rappresentanti della stampa e tutti gli attori di questo grande progetto.

Valerio Giacobbi, A.D. della Fondazione Cortina 2021, afferma che questo nuovo format relazionale è una sorta di confronto parallelo all’evento sportivo. Uno spazio “fisico” per incontri e meeting, ma anche un luogo “ideale” di dibattito e di condivisione di valori.

I momenti più importanti degli incontri di Casa Dolomiti Superski saranno i lunch talk. Quando le ultime atlete avranno tagliato il traguardo, presso El Camineto, si aprirà il laboratorio di idee.

Programma

Sabato 19 alle ore 12.00 si comincia parlando di Coppa del Mondo, dei Campionati del Mondo di Cortina 2021 e di Olimpiadi. La discussione riguarderà la ricaduta economica e promozionale di eventi così importanti per un territorio di montagna. Tra i numerosi ospiti interverranno Alessandro Benetton, presidente della Fondazione Cortina 2021, il sindaco di Cortina, Gianpietro Ghedina e Sandro Lazzari, presidente Dolomiti Superski.

Previsto anche un passaggio di Michelle Hunziker. La presentatrice tv sarà a Cortina per ricevere dal Consorzio del Prosecco DOC una donazione per la Fondazione Doppia Difesa, che da 10 anni lotta contro la violenza sulle donne.

A seguire, sempre sabato alle ore 14.00, il focus si sposterà sul tema dello sviluppo sostenibile del territorio, che Fondazione Cortina 2021, Dolomiti Superski, ENEL e Audi stanno portando avanti nell’ottica di una riqualificazione della località in vista dei Mondiali.

Domenica 20, il lunch talk inizierà alle 12.45, subito dopo le premiazioni del Super G. La discussione si sposterà a questo punto sulla comunicazione e sull’informazione. Essa vedrà anche la presentazione del Comitato Media, nato in vista dei Campionati del mondo di sci alpino Cortina 2021.

Per saperne di più:

Fondazione Cortina 2021

Dolomiti Superski

IL CORRIERE TIRA I PACCHI: LE PROTESTE CONTRO SDA CONTINUANO

Il corriere SDA ancora nell’occhio del ciclone.

MESTRE – Pacchi mai ricevuti, ritardi, merce danneggiata o col pacco aperto e qualche pezzo mancante. È da mesi ormai che tutto ciò è all’ordine del giorno.

Anche coloro che si sono recati in sede per ritirare i pacchi hanno avuto dei disagi. Presso l’ufficio di Marghera, in Via dell’Elettricità, l’entrata è infatti segnalata dalla parte opposta rispetto a dove si trova effettivamente.

Inoltre, la sede, persa tra stabilimenti e capannoni abbandonati di Porto Marghera, si presenta in una condizione di degrado, con un parcheggio devastato pieno di auto abbandonate e alcune perfino incendiate.

Considerando che SDA Express Courier è di proprietà delle Poste Italiane, che con i recapiti ci lavorano da parecchi anni, la situazione è piuttosto disdicevole.

Il caso-tipo, esposto da molti, è quello in cui SDA scrive sul tracking online di essere passato per casa, ma di non aver trovato nessuno. Ma la realtà è ben diversa. Infatti, gli utenti sostengono di aver atteso il corriere giornate intere, senza nemmeno aver ricevuto il foglietto che permette di svincolare la spedizione.

Ogni giorno, quindi, sono costretti ad andare fino in Via dell’Elettricità, 21 per ritirare il pacco atteso, spesso acquistato da Amazon o da altri venditori che si appoggiano ad SDA.

Ma oltre il danno la beffa. Se si va di sabato, l’ingresso è chiuso con un cartello che invita a rivolgersi a T.I.A., 50 metri a sinistra. Solo che T.I.A., il Centro Intermodale Adriatico, si trova proprio dalla parte opposta, obbligando decine di utenti a percorrere e ripercorrere inutilmente Via dell’Elettricità.

Segnalazioni continue

Le segnalazioni continuano ormai dai giorni prima di Natale, non solo a Marghera, ma in tutta Italia. L’Associazione Difesa Consumatori (Adico) è tempestata di proteste nei confronti di SDA.

Il loro ufficio legale sta seguendo personalmente decine di casi, come la vicenda di un socio al quale sono stati smarriti tre pacchi, oltre ai contrassegni che servirebbero per pagare la controparte.

Il servizio call center di SDA, oltre ad essere a pagamento, resta impassibile alle proteste.

Adico contesta anche il contratto previsto dall’azienda di spedizioni, poiché le tutele previste per i destinatari dei pacchi sono minime e limitate, soprattutto per quanto riguarda le procedure di rimborso in caso di smarrimento del prodotto.

Per questi motivi, l’Associazione Difesa Consumatori ha in previsione di inasprire le penalizzazioni e in particolar modo le sanzioni per i ritardi delle consegne.

Fonte: Adico

Fonte Immagine

“VIOFF GOLDEN WOOD EDITION” ALLA FIERA DI VICENZA

“VIOFF Golden Wood edition”: il Vicenzaoro Fuori Fiera dedicato all’Altopiano di Asiago.

Da venerdì 18 a domenica 20 gennaio, presso la Fiera di Vicenza e in centro storico, si terrà “VIOFF Golden Wood edition”, il Vicenzaoro Fuori Fiera ideato dal Comune di Vicenza. Lo scopo è quello di promuovere la città e le sue eccellenze in occasione di Vicenzaoro January, uno dei più prestigiosi saloni internazionali dedicati all’oreficeria e gioielleria, organizzato da Italian Exhibition Group Spa (IEG).

Mostre, concerti, esibizioni, percorsi guidati, laboratori per famiglie, aperitivi e molto altro animeranno piazze, palazzi e vie del centro storico, il salone fieristico e il Teatro Comunale di Vicenza.

Il programma delle iniziative sarà dedicato alla raccolta fondi per la ricostruzione intelligente di un bosco sull’Altopiano di Asiago.
Da venerdì a domenica, infatti, dalle 10 alle 17 presso la Fiera di Vicenza, l’Associazione Nazionale Alpini gestirà un desk per raccogliere le donazioni.

Nella giornata di sabato, dalle 18 alle 22, i desk saranno allestiti anche nei locali del centro storico che ospiteranno gli aperitivi. Tra questi il Moplen, l’Ostaria, Il Grottino, Julien, l’Ovosodo e l’Angolo Palladio.

Tra i vari eventi segnaliamo la Mostra “Il trionfo del colore” che si terrà venerdì 18 e sabato 19 a Palazzo Chiericati e a Palazzo Leoni Montanari e che sarà possibile visitare fino alle ore 22. Per info&biglietti consultare iltrionfodelcolore.it. Il 25% dell’intero incasso di sabato 19 gennaio sarà devoluto al progetto di beneficenza VIOFF-Golden Wood.

Domenica 20 gennaio, invece, alle 20.30 presso il Teatro Comunale di Vicenza andrà in scena il concerto “L’oro della Serenissima”. Durante questo evento l’Orchestra Barocca Andrea Palladio proporrà una delle pagine musicali del barocco veneziano più note: Le Quattro Stagioni di Antonio Vivaldi. Anche in questo caso l’intero ricavato verrà devoluto in beneficenza.

Per conoscere il programma dettagliato consultare il sito del Comune di Vicenza

MOSTRA “4444 ACQUA E FUOCO”

Mostra “4444 Acqua e fuoco”, in contemporanea a Palazzo Ferro Fini e al Museo Ca’ Rezzonico.

Il Consiglio Regionale del Veneto e la Fondazione Musei Civici di Venezia ospiteranno, per la prima in contemporanea, la mostra “4444 Acqua e Fuoco” degli artisti Toni Venzo e Marco Martalar.

L’esposizione sarà visitabile a Palazzo Ferro Fini dal 22 gennaio 2019 e al Museo Ca’ Rezzonico dal 25 gennaio 2019.

Si tratta di un viaggio tra scultura, arte contemporanea, storia, antica ed attuale. Il tutto per raccontare ciò che lega gli artisti alle proprie radici e alla propria terra: l’Altopiano dei Sette Comuni e la Valle del Brenta.

Il percorso racconterà la storia dell’albero che dalle foreste dell’Altopiano, scendeva dalla Calà del Sasso e, attraverso lo scorrere del fiume Brenta, raggiungeva la laguna e la Città di Venezia.

L’intento degli autori di questo progetto è quello mostrare come la Natura, in particolare i nostri boschi e le nostre montagne, siano in grado di produrre cultura e dalla cultura trovare la forza di rinascere.

“4444” è il numero degli scalini della Calà del Sasso, la gradinata naturale più lunga d’Italia, che unisce da tempi i due territori. All’interno del progetto essa è concepita come una connessione simbolica.

“Acqua e Fuoco”, invece, sono gli elementi che vengono messi in contrapposizione attraverso un’interpretazione del tutto originale e personale della materia.

Forme astratte ed essenziali, in un gioco di volumi e lavorazione della materia lignea, abiteranno le sale antiche del Museo Ca’ Rezzonico e di Palazzo Ferro Fini, creando un dialogo tra arte antica e contemporanea, tra passato e presente.

Questa mostra, infatti, nata nell’Altipiano dei Sette Comuni, passata per Bassano, per poi raggiungere Venezia, ci parla anche della nostra storia, di antichi mestieri, di una identità, in omaggio alla montagna veneta, ai suoi boschi e alla sua gente.

 

Per Info&Orari

  • PALAZZO FERRO FINI

S. Marco 2322 (Laterale Calle larga 22 marzo)
Dal 22 gennaio al 1° aprile 2019
Orario 10.00 – 17.00
Chiuso sabato e domenica
Entrata libera

Per maggiori informazioni visita: Consiglio Regionale del Veneto

 

  • MUSEO CA’ REZZONICO

Dorsoduro 3136
Dal 25 gennaio al 1° aprile 2019
Orario 10.00 – 16.00
Chiuso il martedì

Per maggiori informazioni visita: Fondazione Musei Civici di Venezia

 

VENETO: BANDO “BOTTEGHE E ATELIER AZIENDALI”

Presentazione del Bando: “Botteghe e atelier aziendali: la tradizione si rinnova per guardare al futuro”.

La Regione Veneto ha approvato l’Avviso “Botteghe e atelier aziendali. La tradizione si rinnova per guardare al futuro”. La presentazione del progetto si potrà effettuare entro il 6 febbraio 2019.

L’iniziativa intende sostenere la realizzazione di progetti finalizzati a:

  • accrescere l’accesso e la fruizione del patrimonio aziendale delle eccellenze del made in Veneto;
  • diffondere la cultura d’impresa e rafforzare la credibilità aziendale;
  • stimolare le imprese all’innovazione e all’efficienza a partire dalla conoscenza del “vecchio”;
  • facilitare l’interazione tra imprese e operatori culturali per valorizzare il patrimonio aziendale;
  • infine, potenziare le produzioni artistiche e tradizionali di nicchia, anche di alta gamma, tipiche del territorio.

Le proposte dei progetti devono essere in grado, quindi, di sostenere le imprese (costituite da almeno 10 anni), nel definire e realizzare attività che diano rilevanza alla storia, all’identità, ai valori e all’attualità dell’impresa.

Linee guida per la realizzazione del progetto

È necessario fare riferimento a una sola delle seguenti linee progettuali:

  1. le botteghe della tradizione: linea dedicata alle aziende di micro o piccola dimensione, che realizzano produzioni artigianali, artistiche o tradizionali, anche di alta gamma, caratterizzate dalla dimensione del “fare di bottega”;
  2. gli atelier aziendali: linea dedicata alle imprese di dimensione medio-grande, con lo scopo di realizzare veri e propri musei d’impresa e/o archivi aziendali,  che possano essere considerati molto più di meri luoghi della memoria culturale collettiva.

Tutti i progetti dovranno seguire le fasi del Knowledge Management (KM), ovvero della gestione della conoscenza aziendale, al giorno d’oggi fattore competitivo fondamentale nell’ambito dell’organizzazione aziendale.

Tale processo segue tre momenti fondamentali. Il primo è  quello dell’ “Archiviazione/deposito”, nel quale si archiviano documenti, dati e metadati e si recuperano informazioni grazie agli strumenti di ricerca. Il secondo è la “Condivisione”, che prevede il trasferimento e la distribuzione delle informazioni. Infine, l’ultimo momento è quello della “Scoperta”, attraverso la quale si converte il materiale raccolto creando nuova conoscenza.

INFORMAZIONI UTILI

Chi può presentare:

  1. Le botteghe della tradizione (linea 1):
  • Enti accreditati per la formazione continua
  1. Gli atelier aziendali (linea 2):
  • Enti accreditati per la formazione continua
  • Imprese private medio-grandi, costituite da più di 10 anni. L’impresa può presentare esclusivamente progetti mono aziendali.

Valore dei progetti: da un minimo di € 50.000 a un massimo di € 120.000

Risorse a disposizione: 2 milioni di euro

Data di scadenza per presentare il progetto: 6 febbraio 2019

 

Per maggiori dettagli: Formazione – Regione Veneto

FCA, AIRBAG DIFETTOSI: RICHIAMATE 1,4 MILIONI DI AUTO

FCA richiama mezzo milione di auto a causa di airbag difettosi.

Sono oltre un milione e mezzo le automobili che il gruppo FCA dovrà richiamare per la sostituzione degli airbag anteriori, a rischio malfunzionamento.

Gli airbag in questione provengono dalla Takata, società giapponese specializzata in componenti di sicurezza per automobili, da tempo nell’occhio del ciclone e fallita nel 2017.

Il maxi-richiamo riguarda le vetture Chrysler 300 costruite fra il 2010 e il 2015, le auto Dodge Charger (2011-2015) e Dakota (2010-2011), le Jeep Wrangler fra il 2010 e il 2016 e alcune automobili Ram 1500, 4500 e 5500 del 2010.

I proprietari dei veicoli coinvolti si trovano prevalentemente negli Stati Uniti. Chi è in possesso dei modelli FCA sopra citati verrà informato del problema e le officine provvederanno a sostituire gli airbag a rischio con modelli più sicuri.

Già a dicembre, Fiat Chrysler Automobiles aveva richiamato 6.100 vetture Alfa Romeo Giulia (2017-2018) negli USA a causa di un problema riguardante la linea del liquido dei freni.

Il richiamo FCA delle ultime ore, invece, riguarda un difetto degli airbag all’origine del quale c’è il nitrato d’ammonio, un composto chimico che va innescato per gonfiare l’airbag. Tale sostanza con il passare del tempo e con il variare delle temperature è destinata a usurarsi. Ciò comporterebbe un gonfiaggio scorretto degli airbag e una protezione non adeguata delle persone a bordo delle automobili.

Gli incidenti riguardanti gli airbag difettosi della Takata hanno infatti provocato almeno 23 vittime e centinaia di feriti.

Fonte : Adico

Fonte Immagine

COPPA DEL MONDO DI CUCINA A CORTINA

Coppa del Mondo: la “valanga azzurra” dei ristoratori di Cortina.

A Cortina tutto è pronto per la Coppa del Mondo di sci alpino femminile che si terrà dal 18 al 20 gennaio. Ma oltre alle gare sulla neve, c’è un altro grande spettacolo che si prepara ad andare in scena.

I protagonisti, in questo caso, non saranno gli atleti, ma i ristoratori che prenderanno parte alla Coppa del Mondo in ambito culinario.

L’appuntamento avrà luogo presso l’Audi Cortina Lounge, la tenda VIP allestita nella nuova Finish Area di Rumerlo, dove il team degli Chef di Cortina sarà operativo a partire dalle ore 8.30.

La “valanga azzurra” della ristorazione ampezzana nasce spontaneamente circa 10 anni fa, unita dall’amicizia, dalla stima reciproca e dal desiderio di tornare a una cucina fatta di passione e divertimento, come spiegano Fabio Pompanin e Alessandra Bocus, referenti e responsabili del team per il progetto.

Partecipano all’evento Al Camin, Rio Gere, Tivoli, Lago Scin, Ristorante Ariston, Da Aurelio, Baita Fraina, Lodge Alverà, Pasticceria Alverà, Embassy Cortina, Pasticceria Ghedina, La Corte del Lampone e SanBrite.

Valerio Giacobbi, A.D. della Fondazione Cortina 2021, afferma che la scelta di affidare un biglietto da visita così importante come la proposta della ristorazione agli chef di Cortina, nasce dalla volontà di valorizzare le eccellenze del territorio attraverso una cucina capace di raccontare la storia e le tradizioni locali.

 

Le proposte

L’Audi Cortina Lounge, con la sua terrazza panoramica affacciata sul percorso di gara, offre a chi desidera vivere l’esperienza della Coppa del Mondo da protagonista una sala con tavoli a cui sedersi e un menù “a dieci mani”. Gli ospiti saranno guidati in un viaggio attraverso cinque entrées, ognuna delle quali realizzata dagli chef dei ristoranti del team.

Il buffet, coordinato dai ristoratori ampezzani insieme all’azienda Dettagli, vede un’offerta continua dalla colazione (8.30-10.30) all’aperitivo (10.20-12) fino al pranzo. Ma la vera sorpresa di questa edizione è il fatto che nell’Audi Cortina Lounge si potrà pranzare come nei migliori ristoranti di Cortina, un territorio ricco di realtà che da anni investono nell’eccellenza.

A cura del gruppo ristoratori anche la colazione presso la Tenda Atlete e il pranzo per i giornalisti del Media Center: formule veloci che puntano sulle eccellenze.

Un’ulteriore novità della Coppa del Mondo 2019 è il Cortina 2021 Dinner Party al Ristorante Lago Ghedina. L’appuntamento, sabato 19 gennaio ore 20.00 (ingresso con biglietto, info e prenotazioni: Eventi Cortina), ha lo scopo di unire e celebrare le due anime di Cortina, quella glamour e quella sportiva.

 

Contatti

OMNIA Relations | Comunicazione progetti speciali Fondazione Cortina 2021

PAURA A RAVENNA: TERREMOTO DI MAGNITUDO 4.6

Terremoto di magnitudo 4.6 a Ravenna. Scosse percepite anche in Veneto.

Tre minuti dopo la mezzanotte di martedì 15 gennaio si è verificato un terremoto di magnitudo 4.6 che ha fatto tremare tutta la riviera romagnola.

Il sisma è stato percepito in molte zone del Centro Nord e del Nord Est, da Bologna fino in Veneto.

Secondo le rilevazioni dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), l’epicentro della scossa è stato localizzato tra Forlì e Cesena, a 11 chilometri da Ravenna. L’ipocentro, invece, è stato individuato a 25 km di profondità.

Mezz’ora dopo la prima scossa, è stata avvertita una replica di intensità minore di magnitudo 3.0 con epicentro a 9 km da Cervia.

Molte persone hanno abbandonato le case e sono scese in strada al momento della scossa. Nel giro di poco tempo si sono attivati i Vigili del fuoco e la Protezione civile.

Il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale, subito dopo l’allarme, ha convocato il centro operativo comunale, il quale ha reso noto che sono stati segnalati solo danni di lieve entità e che non sono pervenute richieste di soccorso.

Il Comune di Ravenna, in via precauzionale, ha preso la decisione di tenere chiuse oggi le scuole di ogni ordine e grado.

Per ulteriori dettagli:

INGV Terremoti

“TIM DOWN” IN TUTTA ITALIA

Tim Down” in tutta Italia: problemi con traffico dati e telefonia.

Dalle ore 6,30 di mercoledì 9 gennaio molti utenti della linea Tim, fissa e mobile, hanno riscontrato problemi di navigazione. Le segnalazioni hanno riguardato per il 49% Internet fisso, per il 35% la telefonia fissa e per il 15% la telefonia mobile.

Se si osserva la mappa di Downdetector, le zone interessate sono localizzate in tutto il Paese, con maggior intensità a Nordovest e centro Sud. Le principali città da cui sono provenute le segnalazioni sono state Milano, Roma, Bologna, Napoli, Torino, Palermo, Firenze, Brescia, Bergamo e Padova.

Nel giro di poche ore l’azienda ha provveduto a inviare una nota, nella quale ha affermato che il servizio di connessione Internet era stato pienamente ripristinato, superando le problematiche che nella mattinata di mercoledì 9 gennaio avevano causato difficoltà di navigazione, soprattutto per i clienti business.

L’azienda ha inoltre precisato che gli episodi registrati non fossero dovuti alle normali attività di funzionamento delle infrastrutture di rete, bensì ad alcune anomalie circoscritte riguardanti l’instradamento del traffico dati.

Fonte: Adico

YOGA DARSANA E MINDFULNESS a Padova

YOGA Darśana e Mindfulness 26/27 gennaio 2019

Il 26 e il 27 gennaio si terrà a Padova il IV Stage del Corso di Formazione Insegnanti Citra Yoga-Hathayoga e Mindfulness.
 
– Introduzione allo Yoga di Patañjali
– Āsana come tecniche di meditazione
(Pratica di Śīrṣāsana, la verticale sulla testa)
– Esercizi per la percezione delle energie sottili
 
PROGRAMMA:
– Sabato
ore 10.30 – lezione teorico-pratica sullo Yoga di Patañjali
ore 11,30 – lezione di hathayoga (Śīrṣāsana)
ore 13.00 – rilassamento e tecniche di visualizzazione
ore 13.30 – pausa pranzo
ore 14.30 – lezione di hathayoga
ore 16.00 – tecniche di percezione delle energie sottili
ore 17.00 – pausa tisana
ore 17.30 – rilassamento e meditazione
ore 18.15 – feedback
 
– Domenica
ore 9.30 – Mindfulness
ore 13,30 – pausa pranzo
ore 14.30 – Eutonia (ripasso del modulo precedente)
ore 15.30 – hathayoga (Sarvangasana, Śīrṣāsana e varianti)
ore 17.00 – pausa tisana
ore 17.15 – meditazione
ore 18.00 – feedback
 

Dove:

C/O Zoo Contenitori Culturali  Via Dietro Duomo 14 – Padova

Informazioni:

  • E-mail: info@madreterraitalia.it
  • Cellulare: 338 9161574

Workshop della Scuola di Formazione di Yoga&Mindfulness CITRA YOGA  (Hatha Yoga, Mindful Yoga, Mindfulness e Compassion Training) condotto da Paolo Proietti, Chiara Mancini e Laura Nalin.
Lo Workshop è aperto a tutti.
Alla fine dei lavori verrà rilasciato un attestato di partecipazione valido per i crediti formativi degli insegnanti Yoga Alliance Italia e CSEN.

 

Fonte: Madre Teresa