Tutti gli articoli di anna

NATALE IN VILLA WIDMANN

Villa Widmann è già immersa nelle feste natalizie.

La San Servolo Servizi,società di Venezia,organizza per la prima volta nella nobile dimora Villa Widmann, un ampio programma di iniziative dedicate a grandi e piccoli.

L’atmosfera natalizia è lo spirito del Natale. Per questo Villa Widmann è una delle occasioni perfette per vivere nel modo migliore la magia più intensa e vera di tutto l’anno. Nel periodo natalizio tutto diventa luminoso,la festa e gli addobbi sovrastano la città e i cori natalizi portano allegria e speranza.

Villa Widmann,quest’anno,sarà allora partecipe. In questo magnifico periodo coinvolgerà tutti quanti all’interno del suo parco. Nel dettaglio, il giardino della Villa sarà trasformato.

Vi saranno numerose attività per i più piccoli: Babbo Natale aspetterà i bambini nella sua casa nel bosco. Ad allietare i più grandi sarà inoltre inaugurato un mercatino con più di 40 stand che offriranno i prodotti artigianali e idee regalo.

Infine sarà allestita una vera pista di pattinaggio per far divertire ogni famiglia e tutti i gruppi di amici.

Fonte

LA TREDICESIMA 2018

Per il 2018 la data di pagamento della tredicesima sarà la stessa per tutti i dipendenti pubblici.

La Tredicesima mensilità è uno stipendio aggiuntivo che viene erogato durante il mese di dicembre a tutti i dipendenti del settore pubblico e privato.

Le date da tenere in considerazione per godere di questo provvedimento a alla fine di quest’anno sono:

  • il 14 dicembre per gli insegnanti delle scuole materne ed elementari;

  • il 15 dicembre per il personale amministrato dalle direzioni provinciali del Tesoro con ruoli di spesa fissa;

  • il 16 dicembre per il personale insegnante supplente temporaneo e per gli altri dipendenti pubblici.

Il 15 e il 16 dicembre sono,però, giorni non lavorativi e pertanto il pagamento della tredicesima è anticipato al primo giorno utile precedente.

Per quanto riguarda i dipendenti di attività o aziende private si deve fare riferimento al proprio contratto collettivo nazionale.

Il Calcolo della Tredicesima Mensilità si effettua tenendo conto di diversi fattori che variano in base al lavoratore. Essa corrisponde ad un dodicesimo della retribuzione annua.

La formula per calcolare la tredicesima si trova moltiplicando la Retribuzione lorda mensile per il numero di mesi lavorati e poi si divide per 12.

Tutti i lavoratori con contratto di lavoro subordinato hanno diritto a percepire la tredicesima mensilità. Spetta anche ai pensionati. Ma in questo caso il calcolo è effettuato direttamente dall’Inps.

Tuttavia questo vantaggio non riguarda tutti. Vi sono,infatti,regole diverse per collaboratori e parasubordinati, per i quali non spetta di diritto questo tipo di mensilità.

Fonte

CORTINA:UN FINE SETTIMANA NELLO SPORT

Cortina è immersa nello sport:ogni week-end è una vetrina per i mondiali 2021.

Dicembre è un mese decisivo: collaborazioni,nuovi progetti e occasioni per Cortina d’Ampezzo. Tutto all’insegna dello sport.

Le organizzazioni Fondazione Cortina 2021, Dolomiti Superski e Skipass Cortina stanno collaborando. In questo mese,uniranno le forze per progettare insieme un percorso di avvicinamento ai Mondiali 2021.

Questi tre colossi dello sci e della realtà sportiva credono molto in questa iniziativa e si contraddistinguono per la loro efficienza.

Se i Campionati del Mondo sono arrivati nelle terre dell’ampezzano è perché si riesce a dare garanzia di sciabilità con un alta organizzazione. In questo modo si creano delle giuste premesse per continuare ad essere candidati in grado di ospitare eventi sportivi internazionali come i Mondiali e anche le Olimpiadi.

Oggi,11 dicembre 2018,è stato ribadito quanto un evento mondiale possa essere un’occasione per condividere e collaborare con l’intero territorio. Un’opportunità unica per Cortina ma soprattutto per le Dolomiti, che mette in luce il valore di fare squadra e di lavorare insieme uniti: solo così si possono raggiungere obiettivi importanti.

Per maggiori informazioni:www.cortina2021.com

Fonte

ECOTASSA IN ARRIVO SULLE AUTOMOBILI

Dal 1°gennaio arriverà l’ecotassa :colpirà le automobili con carburante inquinante.Incentivi,invece,per le auto ecologiche

In questi giorni è stata introdotta in Italia, una nuova manovra che riguarda l’acquisto di automobili, basata sul meccanismo del bonus/malus ecologico.

Nel dettaglio il contenuto della norma ingloba due situazioni diverse. Nel primo caso,chi acquisterà e immatricolerà in Italia un’autovettura elettrica, ibrida o alimentata a metano avrà un contributo. Chi, invece, comprerà un’ automobile, alimentata con carburanti più inquinanti, dovrà pagare un’imposta. Tutto questo partirà dall’inizio del prossimo anno e per i successivi tre anni.

Quindi questa misura propone di applicare, già dal primo gennaio 2019, un’ imposta crescente da 150 ai 3mila euro sull’immatricolazione di auto con emissioni di Co2 superiori ai 110 grammi/km. Parallelamente, la stessa misura prevede un incentivo da 6mila a 1.500 euro a per l’acquisto di veicoli con emissioni tra 0 e 90 grammi/km di Co2.

Rispetto alla nuova manovra si è presentata subito una netta la bocciatura attuata da parte di metalmeccanici e concessionari auto. Questi si sono schierati contro l’iniziativa di governo perché preoccupati dall’impatto che un meccanismo di bonus-malus potrebbe avere sull’economia del Paese e sull’occupazione.


Contrario anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini che esprime così il suo parere:

“Sono assolutamente contrario a ogni ipotesi di nuova tassa su un bene in Italia già iper tassato come l’auto”.

Fonte

PACE FISCALE: I TRATTI FONDAMENTALI

In questi giorni, la Camera si sta pronunciando riguardo il decreto fiscale collegato alla manovra in scadenza il 22 dicembre prossimo.

Rispetto alle valutazioni fatte, la camera decide che la conversione in legge del del nuovo decreto fiscale passa ma con delle modifiche.

A questo proposito essa propone un calendario delle scadenze per quanto riguarda la pace fiscale:

  1. Rottamazione-bis: entro il 7 dicembre

  2. Rottamazione-ter: adesioni entro il 30 aprile 2019

  3. “Stralcia cartelle”: debiti annullati entro il 31 dicembre 2018

  4. Definizione agevolata liti pendenti

  5. Sanatoria irregolarità formali

Rottamazione-bis: entro il 7 dicembre

La prima scadenza che dovrà essere presa in considerazione è quella legata alla possibilità, per coloro che hanno aderito alla rottamazione-bis, di mettersi in regola riguardo le somme dovute.

Rottamazione-ter: adesioni entro il 30 aprile 2019

Successivamente,per aderire alla nuova definizione agevolata ci sarà tempo fino al 30 aprile 2019. Entro questa data il debitore dovrà manifestare all’agente della riscossione la sua volontà di procedere alla rottamazione, attraverso apposita dichiarazione.

“Stralcia cartelle”: debiti annullati entro il 31 dicembre 2018

Importante è anche la scadenza relativa allo “Stralcio dei debiti” fino a 1000 euro affidati agli agenti della riscossione dal 2000 al 2010. In questo caso l’annullamento sarà automaticamente effettuato alla data del 31 dicembre 2018 per consentire il regolare svolgimento degli adempimenti tecnici e contabili.

Definizione agevolata liti pendenti

Poi ancora, per avvalersi della sanatoria relativa ai verbali di constatazione pvc i contribuenti dovranno presentare l’apposita dichiarazione entro il 31 maggio 2019 con le relative modalità. Entro la stessa data, questi dovranno provvedere anche al versamento in unica soluzione o della prima rata delle imposte auto-liquidate così da regolarizzare le violazioni senza il versamento di interessi o sanzioni.

Sanatoria irregolarità formali

Il nuovo decreto legge stabilisce,infine,la possibilità di regolarizzare le irregolarità, le infrazioni e le inosservanze di obblighi o adempimenti commesse fino al 24 ottobre 2018.

Fonte

OPEN DREAM ART RESIDENCY

Il premio Arte Laguna sta collaborando con Open Dream con l’obiettivo di creare una nuova residenza d’arte

Open Dream sta attuando un nuovo progetto assieme a premio arte laguna di Venezia. Si tratta di creare una nuova residenza d’arte che verrà assegnata ad uno degli artisti della 13^ edizione del concorso.

Per partecipare alle selezioni è necessario iscriversi al Premio Arte Laguna e successivamente inviare il proprio progetto di residenza. Esso sarà da realizzare durante un periodo da uno a tre mesi presso gli spazi dell’ex Fabbrica Pagnossin a Treviso, luogo storico della produzione ceramica.

IL PROGETTO

Il progetto da creare deve essere una proposta per il riutilizzo e la valorizzazione delle ceramiche lasciate nelle ex sedi della fabbrica Pagnossin(TV). Nello specifico,gli artisti devono preparare uno schizzo del progetto e un testo esplicativo con i materiali, le dimensioni, i tempi indicativi di realizzazione e il significato del lavoro. Per la costruzione non vi sono limiti di dimensioni.

COME PARTECIPARE?

  1. fare domanda per il Premio Arte Laguna;
  2. controllare la casella di posta elettronica. Si riceveranno delle istruzioni per iscriversi all’Open Dream Art Residency;
  3. Compilare il modulo di iscrizione dedicato;
  4. Attendere il risultato delle selezioni.

– 7 alla chiusura iscrizioni

Fonte

VANTAGGI ROTTAMAZIONE-TER: ULTIMA OCCASIONE

Questi sono gli ultimi giorni a disposizione dei contribuenti per pagare le rate scadute della rottamazione-ter.

Il 7 dicembre scadrà l’ultima chiamata per il pagamento della rottamazione-ter. Essa riguarderà il 41% del totale degli interessati che hanno fatto domanda ma poi hanno saltato i pagamenti.

Si tratta di mettersi in regola per poi usufruire, dal prossimo anno, di condizioni più favorevoli previste dalla rottamazione. Chi perde questa possibilità non potrà più aderire.

La versione della rottamazione prevede il taglio degli interessi e le rate distribuite in cinque anni. Il tasso di interesse infatti scenderà dal 2% allo 0,3% l’anno. Poi saranno previste10 rate uguali con scadenza il 31 luglio e il 30 novembre di ogni anno.

Per usufruire di questi vantaggi non occorre alcuna domanda: sarà infatti l’Agenzia delle Entrate-Riscossione a inviare, entro il 30 giugno prossimo 2019, una nuova comunicazione con le rate relative all’importo residuo da pagare e le nuove scadenze.

Infine,per effettuare il pagamento delle rate,è sufficiente effettuare il versamento utilizzando i bollettini Rav. L’operazione può avvenire presso la propria banca o dal conto online.

Fonte

NIENTE PIÙ GIUDICE NEI DECRETI INGIUNTIVI

 Il Governo promuove una nuova manovra: decreti ingiuntivi emanati direttamente dagli avvocati senza l’intervento del giudice.

In questi giorni il Senatore della Lega,Andrea Ostellari, propone un nuovo disegno di legge riguardante i decreti ingiuntivi.

Il contenuto della proposta riguarda la non attuazione di un passaggio in merito all’emanazione dei decreti ingiuntivi.

Prima la procedura prevedeva un doppio passaggio: il primo svolto dall’avvocato, il secondo svolto dal giudice. Con la nuova manovra,invece, verrebbe saltato questo secondo passaggio. L’avvocato,quindi,avrebbe la possibilità di emanare direttamente il decreto ingiuntivo.

I vantaggi dell’iniziativa sono: di carattere economico perché vi sarebbe un notevole risparmio di denaro e  si avrebbe anche un enorme risparmio di tempo.

Nel dettaglio, gli aspetti del recente disegno di legge sono:

  • la riduzione del sovraccarico di lavoro per gli uffici giudiziari;

  • viene tolto al creditore l’onere di pagare il contributo unificato, ossia le imposte di bollo o di registro;

  • il debitore fa opposizione con un atto di ricorso e questo instaura un procedimento molto più veloce;

  • possibilità di poter effettuare l’attività di ricerca sui beni del debitore. A svolgere questa attività, anche in questo caso, sarebbe l’avvocato e di conseguenza non più l’ufficiale giudiziario.

Oltre ai vantaggi,però, si sono sollevate anche delle critiche: la principale è inerente al rischio di violare il principio del giusto processo. Il creditore avrebbe la possibilità di arrivare all’emissione del decreto ingiuntivo senza passare dal giudice.

Per ovviare a questo problema si prevede che il difensore sia passibile di illecito disciplinare, oltre che di responsabilità civile per i danni.

Infine, si è stimato che l’iter del provvedimento dovrebbe partire entro la fine dell’anno. Ci si augura,adesso,che la riforma migliori la situazione tenendo conto di entrambi gli interessi in gioco: quello del creditore e quello del debitore.

Fonte

ALLA SCOPERTA DEL MEDIOEVO

Tra dicembre e gennaio, a Bassano del Grappa, si terrà un progetto riguardante il mondo del medioevo.

Centro Studi Medievali “Ponzio di Cluny” è un’associazione che si occupa dello studio e della diffusione della cultura medievale. Essa sta organizzando un ciclo di conferenze riguardanti il tema del Medioevo.

L’argomento principale di questi incontri riguarda degli approfondimenti sugli uomini e i movimenti monastici che si tenevano in quel periodo storico.

Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, ospiterà questo evento dal 1 dicembre al 9 febbraio. Ogni conferenza si terrà presso l’Istituto Scalabrini e le attività inizieranno alle ore 17.30.

Inoltre,per la partecipazione, è prevista una quota d’iscrizione.

Alcuni approfondimenti che verranno affrontati saranno:

  • Guglielmo da Volpino dal Piemonte di Cluny all’Europa prevista per l’1 dicembre 2018;
  • una rilettura della lotta per le investiture : la cronaca di Montecassino da attuarsi il 15 dicembre 2018;
  • Nessuna isola è un isola. Specificità ed evoluzioni del monachesimo in Irlanda prevista invece per il 12 gennaio 2019;
  • Fondazioni affermazioni difese. Strategie di comunicazione dei monasteri dell’Italia centro settentrionale nei secoli IX-XII da svolgersi il 26 gennaio 2019;
  • Gioacchino da fiore e i dipinti del battistero di Parma che,infine,avrà luogo il 9 febbraio 2019.

Informazioni utili

Fonte

email: info@ponziodicluny.it

INIZIATIVA CIRCUITI VIRTUOSI NELLA REGIONE VENETO

La Regione Veneto sarà presente a Verona per presentare circuiti virtuosi.

Nei giorni 29, 30 novembre e 1 dicembre la Regione Veneto illustrerà a Verona, alla Fiera JOB & Orienta, l’iniziativa circuiti virtuosi.

Si tratta di legare diverse idee che toccano temi primari nella società.  Esse sono le pubbliche amministrazioni, gli enti di ricerca, l’università. L’obiettivo si focalizza sul promuovere concretamente la collaborazione tra le tre per stimolare innovazione e crescita.

Nello specifico si toccheranno aree relative alle capacità negoziali per lo sviluppo del territorio, per migliorare il funzionamento di filiere di impresa, per una corretta gestione management per attuare negoziazioni complesse tra differenti stakeholder locali.

PERCHÉ PARTECIPARE?

La partecipazione all’evento può essere uno stimolo importante per creare un dialogo costante tra questi attori. Un impulso fondamentale per far evolvere abilità negoziali, tempo dedicato alla formazione ed allo sviluppo delle competenze che divengono il motore per contribuire allo sviluppo del territorio.

Fonte