gas-nuovi-contatori

Arrivano i nuovi contatori nelle case degli italiani

Arrivano i nuovi contatori nelle case degli italiani. I consigli di Adico per scongiurare fatturazioni anomale.

L’arrivo dei nuovi contatori intelligenti nelle case degli italiani provoca conseguenze inattese e sgradite per molte famiglie, come già segnalato dall’Adico qualche giorno fa. In particolare, diversi utenti, dopo la sostituzione del contatore del gas, hanno ricevuto a casa bollette molto alte, decisamente superiori alle precedenti e spesso relative a mesi “caldi” che non necessitano di riscaldamento. Adico sta tutelando una decina di persone che hanno ricevuto in queste settimane fatture esagerate e ingiustificabili rispetto ai consumi effettuati. E, in tale contesto, l’associazione invita le famiglie a prendere alcuni accorgimenti nel momento del cambio contatore per scongiurare al massimo brutte sorprese. Anzitutto, come spiega Carlo Garofolini, presidente di Adico, “la cosa importante è quella di fotografare gli ultimi consumi immortalati dal vecchio contatore prima della sostituzione, una testimonianza fondamentale per poter contestare, nel caso, bollette esagerate”. Poi, “ricordiamoci di leggere bene eventuali moduli che ci fanno firmare gli addetti al cambio del contatore, perché non ci siano clausole che ci possono impedire, per esempio, di contestare eventuali fatture che non ci convincono”. Infine, continua Garofolini, “è preferibile che il titolare dell’utenza sia in casa al momento del cambio del contatore per avere tutte le informazioni in merito sia sull’utilizzo sia sulla fatturazione futura e anche per indicare la proprio autolettura”. L’associazione infine contesta fermamente che in caso di problemi con il nuovo contatore e di bollette anomale tutte le relative verifiche siano a carico dell’utente. “Naturalmente – conclude il presidente di Adico – il nostro ufficio legale è a disposizione dei proprio soci per affrontare qualsiasi problematica si possa verificare a causa di questa novità”.

fonte: Adico Associazione Difesa dei Consumatori

Condividi su:
Facebooktwitterlinkedinmail

Rispondi

avatar